Addio Leandro, folla di giovani e lacrime ai funerali di Petrizzi.

marzo 12 09:29 2017

Palloncini bianchi e celesti all’uscita del feretro

Si sono svolti a Petrizzi i funerali di Leandro Celia, il quattordicenne morto sui binari di Soverato investito da un treno. Lacrime e commozione in una Chiesa di Santa Maria, gremita quasi interamente da giovanissimi, per i funerali del tredicenne morto dopo essere stato travolto dal Taranto-Reggio Calabria mercoledi’ sera a Soverato su un ponte di ferro che attraversa il fiume Beltrame assieme a due amici. Le esequie sono state celebrate da don Gregorio Montillo, vicario dell’arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace.

All’uscita della bara bianca, coperta di fiori, centinaia di palloncini bianchi e azzurri sono stati lanciati in cielo. Il corteo e’ proseguito fino al cimitero di Petrizzi. In tarda mattinata il medico legale, nominato dalla Procura di Catanzaro, aveva terminato l’esame esterno.

Ancora incerta la dinamica della disgrazia che sarà chiarita dopo l’esame dei cellulari sequestrati ai ragazzi
Tra i presenti il commissario prefettizio del piccolo borgo catanzarese Luigi Bigagnoli.