Al Valentino Beach Club l’Oscar dell’Ecoturismo

Al Valentino Beach Club l’Oscar dell’Ecoturismo
dicembre 02 17:41 2017

Catanzarese la struttura balneare più accessibile d’Italia

Una notizia che incoraggia e scalda il cuore: la spiaggia più accessibile d’Italia si trova in Calabria, a Catanzaro.

Ad attestarlo è il prestigioso premio assegnato a Firenze in occasione della X edizione dell’Oscar dell’Ecoturismo –  con cui quest’anno la Fondazione Cesare Serono e Legambiente compiono il passo della loro collaborazione – al Valentino Beach Club.

Il lido sito nel quartiere marinaro, in località Giovino e Gestito dalla Zarapoti Società Cooperativa Sociale, si contraddistingue per essere una struttura all’avanguardia, che “con straordinarie e innovative soluzioni ha reso possibile l’accesso in mare a persone con disabilità motorie in totale autonomia.

L’unico stabilimento balneare che può vantare questo primato” come ha commentato Sebastiano Vennari, responsabile Territorio e Innovazione di Legambiente.

La “scoperta” di questa realtà è avvenuta durante il censimento delle spiagge accessibili effettuato dalla Fondazione per aiutare le persone diversamente abili a scegliere le offerte più consone al loro stato. La Fondazione Cesare Sereno è da sempre impegnata a favore dei soggetti più fragili, a partire dalle persone diversamente abili battendosi affinché venga garantito il principio di eguaglianza sostanziale sancito dall’articolo tre della Costituzione.

Alla struttura catanzarese è stato riconosciuto il merito di aver avuto “la sensibilità di permettere alle persone portatrici di handicap – ha affermato Gianfranco Conti, direttore della Fondazione – non solo di accedere alla spiaggia, ma di sentirsi accolte e a proprio agio”.

Il Valentino Beach Club è stato realizzato nel 2016, non senza grandi sforzi, in un territorio in cui è stato necessario abbattere prima le barriere culturali e poi quelle architettoniche: “E’ immensa la soddisfazione nel ricevere questo premio – ha detto Fabio Corigliano, presidente della Zarapoti Società Cooperativa Sociale – . Lo accettiamo con grande gioia perché riconosce la bontà del nostro progetto realizzato faticosamente e senza alcun sussidio pubblico.

A darci la forza più grande sono però i sorrisi dei nostri utenti speciali, che nella scorsa stagione estiva ci hanno raggiunto da tutte le parti d’Italia e d’Europa. Contenti anche per la Calabria, che, oltre a questo, ha tanti valori positivi da sfoggiare”.

R.M.