Micro-criminalità a Catanzaro, i cittadini di Corvo si mobilitano

novembre 25 15:26 2014

Per discuterne e sensibilizzare le coscienze dell’intera comunità hanno indetto un’assemblea, ospitata nella sala parrocchiale 

Hanno deciso di alzare la voce i residenti del quartiere Corvo per lamentare la situazione di degrado che stanno vivendo ormai da tempo. Una situazione che ha compromesso la qualità della loro vita. Per discuterne e sensibilizzare le coscienze dell’intera comunità hanno indetto un’assemblea, ospitata nella sala parrocchiale e in cui sono emerse le problematiche più gravi come  la mancanza di servizi, quelle relative  all’igiene e al degrado degli spazi comunali, e soprattutto alla pubblica sicurezza considerando gli ultimi fatti di microcriminalità. Oltre a lanciare un messaggio di solidarietà  nei confronti delle vittime degli atti malavitosi, l’iniziativa ha gettato le basi per avviare un dibattito costruttivo e propositivo al fine di richiamare l’attenzione delle Istituzioni e sollecitarne l’intervento. Consapevoli  che “soltanto attraverso una forte coesione sociale si può intraprendere la strada giusta per risolvere il problema” i cittadini si sono dati appuntamento per il prossimo lunedì per un nuovo incontro.