Ballottaggio, Fiorita rifiuta accordi con Ciconte e lascia libertà di voto

giugno 15 07:25 2017

Al ballottaggio tra Abramo e Ciconte del 25 Giugno

Il vento di Nicola Fiorita continuerà a soffiare nela stessa direzione di coerenza e rinnovamento.  Il giovane professore universitario innamorato della sua Catanzaro, che lo ha ripagato con oltre 12mila preferenze, il 23,23 % dei votanti, non farà alleanze con Ciconte per il ballottaggio contro Abramo del 25 giugno né tantomeno accetterà proposte di governo o sottogoverno.

L’ha annunciato lo stesso ex candidato a sindaco davanti ad una gran folla di sostenitori accorsi con bandiere e sorrisi a salutare quella che per i numeri è una sconfitta mentre per Cambiavento è solo l’inizio di un percorso di libertà. Il meglio, come recita uno slogan del dopo-voto, deve ancora venire.

Assolutamente libere e senza vincoli le indicazioni di voto per il testa a testa del ballottaggio.

Fiorita non cita mai direttamente Ciconte ma ogni bordata è indirizzata al candidato sindaco del centrosinistra ed al PD che il giorno prima avevano fatto avances ufficiali al giovane ed alle sue liste, prima snobbati e accreditati di pochi punti percentuali.