Controlli quartiere Lido, multa da 3000 euro ad un locale

Controlli quartiere Lido, multa da 3000 euro ad un locale
marzo 20 14:34 2016

Venti le persone sottoposte a provvedimenti restrittivi della libertà personale. Alcune finite agli arresti domiciliari, altre alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno. E’ questo il risultato di un weekend all’insegna della sicurezza, durante il quale i Carabinieri della Compagnia di Catanzaro, guidati dal Capitano Antonino Piccione, hanno effettuato dei servizi straordinari di controllo del territorio nella zona sud della città e in particolare nel quartiere Lido. In totale gli accertamenti  hanno riguardato 70 persone e 30 veicoli. Tra venerdì e sabato, oltre 25 militari , oltre a predisporre numerosi posti di controllo, hanno  pattugliato il quartiere marinaro coniugando il controllo del territorio tradizionale alle ispezioni di alcune attività commerciali. In questa attività  si è rivelato  prezioso il contributo delle componenti  specializzate dell’Arma, quali il Nucleo CC Antisofisticazioni e Sanità e il Nucleo CC Ispettorato del Lavoro che hanno comminato sanzioni amministrative ad un bar e ad un discopub. In particolare un esercizio commerciale è stato multato per una somma di 3 mila euro per aver impiegato manodopera in nero. Nel corso dei servizi i Carabinieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato due pregiudicati catanzaresi. Si tratta di F.S. classe 68 e V.C. classe 91, responsabili di aver opposto energica resistenza alle operazioni di controllo. Uno dei due arrestati è stato trovato in possesso di una sigaretta artigianale contenente marijuana, oltre a involucro contenente 1 grammo circa della medesima sostanza. L’attività repressiva è proseguita con la denuncia di tre extracomunitari i quali, in seguito ad una perquisizione locale effettuata all’interno di una vecchia barca abbandonata sulla spiaggia e dagli stessi usata come luogo di dimora, venivano trovati in possesso di 10 grammi circa marijuana e materiale per confezionamento.