Dda e GdF sequestrano le pale eoliche agli Arena di Isola

marzo 03 15:36 2017

valore 350 milioni di Euro


Su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro e su disposizione del Tribunale di Crotone i finanzieri Gico della polizia tributaria di Catanzaro hanno sequestrato il parco eolico Wind farm, di Isola Capo Rizzuto.

Il parco, considerato tra i più grandi d’europa per estensione e potenza erogata, ha un valore stimato per circa 350 milioni di euro ed appartiene a Pasquale Arena destinatario del provvedimento di sequestro che comprende tre società ed i relativi complessi aziendali.

Nel dettaglio il Pasquale Arena aveva organizzato un sistema basato  di società estere con sede in Germania, Svizzera e Repubblica di San Marino detentrici formali delle quote sociali di tre società che, con sede a Crotone e  Isola di Capo Rizzuto, avevano realizzato il parco eolico Wind Farm

L’analisi condotta dai finanzieri del G.i.c.o. ha consentito di ricostruire un patrimonio di ingentissimo valore schermato mediante il ricorso a sofisticati e complessi reticoli societari e successive cessioni di quote.

Gli  accertamenti delle fiamme gialle hanno permesso di dimostrare la discrasia esistente tra la titolarità apparente dei beni oggetto di indagine e l’assenza di idonea capacità reddituale di Pasquale Arena a sostenere l’intera operazione economica.