Frane maltempo, aperto percorso alternativo per Gimigliano

Frane maltempo, aperto percorso alternativo per Gimigliano
febbraio 09 16:47 2017

Aperta al traffico la pista alternativa che collega Gimigliano e Catanzaro

È tornata praticabile da stamattina la Strada provinciale 34/2 grazie all’apertura al traffico di una pista alternativa lungo questa importante arteria provinciale che collega il comune di Gimigliano alla città capoluogo.

La chiusura era stata necessaria per motivi di sicurezza in seguito ai danni provocati dall’ondata di maltempo che ha colpito il territorio in questione sul finire dello scorso mese di gennaio.

Il traffico risulta regolato mediante un sistema semaforico automatizzato posizionato attraverso la creazione di un senso unico alternato. Prosegue, intanto, il monitoraggio dello snodo interessato da un movimento franoso in parte della scarpata a monte del tombino di scolo stradale,  che ha occluso lo stesso e la corrispondente cunetta, riversando sul corpo stradale, oltre che le acque meteoriche anche quelle provenienti da una sorgente naturale sovrastante l’infrastruttura.

Le gravi criticità del sistema viario causate dal dissesto idrogeologico sono state oggetto di discussione nel tavolo tecnico permanente istituito ad hoc e convocato dal dirigente capo della Protezione civile, Carlo Tansi e che ha visto la partecipazione attiva del prefetto Luisa Latella.

Gli interventi in somma urgenza sono stati realizzati dalla Provincia di Catanzaro con l’obiettivo di arginare il più possibile le conseguenze sulla viabilità del tratto stradale, e in modo da scongiurare l’isolamento dell’intero comprensorio.

Le misure  anti-dissesto restano una priorità. “Ecco perché – ha spiegato il presidente dell’ente provinciale Enzo Bruno – ci sarà un coinvolgimento dell’Ufficio per del commissario straordinario per la mitigazione del rischio, Nello Gallo, che ha già effettuato un sopralluogo e al quale abbiamo già mandato l’incartamento che interessa la questione nei dettagli”.

Sul posto al momento dell’apertura della pista in sicurezza oltre al presidente Bruno, c’erano il sindaco di Gimigliano Massimo Chiarella, il dirigente capo della Protezione civile, Carlo Tansi, il delegato provinciale alla Viabilità, Francesco Severino, e il dirigente provinciale del settore Viabilità, ingegner Floriano Siniscalco, oltre che i tecnici e i cantonieri che hanno eseguito i lavori con grande attenzione e celerità.

Ros.Merc.