Violenze su moglie e figli di cui uno disabile: arrestato sessantenne

Violenze su moglie e figli di cui uno disabile: arrestato sessantenne
febbraio 19 15:29 2017

I fatti si sono verificati a Badolato

Violenze in famiglia. I Carabinieri della Compagnia di Soverato hanno tratto in arresto in flagranza di reato, C.R., 60enne di Badolato, ritenuto responsabile di maltrattamenti contro familiari e conviventi, lesioni personali aggravate ed evasione.

In particolare, alle ore 22 circa di venerdì, a seguito di una telefonata pervenuta sull’utenza di pronto intervento 112, i militari della Stazione di Badolato, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Soverato, si sono recati presso l’abitazione del soggetto poiché era stata segnalata una lite in famiglia.
Giunti sul posto, gli operanti hanno immediatamente notato degli evidenti segni di violenza sul volto della donna, che è stata subito accompagnata presso il Pronto Soccorso per le cure del caso. Successivamente, dalla ricostruzione dettagliata della vicenda, è emerso un quadro inquietante di violenze e vessazioni continue poste in essere da circa un anno e mezzo dall’ uomo nei confronti della moglie e due figli minori, di cui uno disabile.

Fondamentale è risultata la collaborazione fornita dagli insegnanti che hanno contribuito in maniera decisiva a far emergere i disagi vissuti dalle malcapitate vittime, che sono stati percepiti nel corso delle attività scolastiche.

L’uomo è stato tratto in arresto e sottoposto agli arresti domiciliari in un’abitazione secondaria che era nella sua immediata disponibilità. Ma dopo poche ore, il sessantenne, disinteressandosi totalmente delle prescrizioni, si è recato nuovamente presso l’abitazione della moglie, venendo conseguentemente arrestato anche per il reato di evasione.

Nella giornata di sabato la prima sezione penale del Tribunale di Catanzaro ha convalidato gli arresti, disponendo la misura cautelare degli arresti domiciliari

Altro arresto a Gasperina

Sigarette galeotte a Gasperina dove i Carabinieri della Compagnia di Soverato hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, Salvo Gregorio Mirarchi, 25enne di Montepaone, ritenuto responsabile di violazione degli obblighi della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza.

In particolare, nel corso di un predisposto servizio finalizzato al controllo di soggetti sottoposti a misure limitative della libertà personale, i militari della Stazione di Gasperina hanno sorpreso il Mirarchi nei pressi di un esercizio pubblico sito in un’area periferica di quel Comune, ove si era recato, a suo dire, per acquistare delle sigarette, disinteressandosi dell’obbligo di permanenza nel Comune di residenza imposto dal Giudice.

Pertanto, l’uomo, in base alla previsione normativa del D.Lgs 159/2011., il cd. Codice Antimafia, è stato immediatamente bloccato e arrestato.

Nella mattinata odierna, la 1^ sezione penale del Tribunale di Catanzaro ha convalidato l’arresto, disponendo contestualmente il ripristino della misura di prevenzione.