Falso incontro galante: preso anche il secondo rapinatore

Falso incontro galante: preso anche il secondo rapinatore
gennaio 05 12:23 2016

 Un appuntamento galante con una donna conosciuta via internet. Zona proposta: lo stadio di Gagliano in località Lenza. Discreto quanto basta per essere credibile, isolato abbastanza per ogni incontro di qualsiasi natura. Ma quando, nella calda serata del 25 settembre scorso, un giovane catanzarese si è presentato all’appuntamento, invece dell’avvenente signorina conosciuta sul web, si è trovato di fronte due loschi individui dalle chiare intenzioni. Dopo aver subito botte ed essere stato derubato di soldi e cellulare, per il giovane in cerca di avventure femminili è arrivata la giustizia. Nei giorni scorsi, infatti, la Squadra Mobile della Polizia di Stato ha tratto in arresto Krasimir Plamenov Mihaylov cl. ‘78, cittadino bulgaro da anni residente a Catanzaro. Per lui  è infatti stata emessa dal GIP un’ordinanza di custodia cautelare secondo la  richiesta della locale Procura della Repubblica. L’accusa che incombe sul 37enne è quella di aver effettuato la rapina assieme a Domenico Corapi, già in arresto con la stessa accusa.Le indagini hanno appurato che il Corapi, anche per le migliori conoscenze della lingua italiana, ha fatto da ‘esce’ spacciandosi per la donna in una chat ed unendosi al bulgaro per mettere a segno il piano criminoso. Entrambi sono ora in carcere in attesa che l’Autorità Giudiziaria decida sulle loro responsabilità.