Fucilata ad un cane per scherzo: ai domiciliari

Fucilata ad un cane per scherzo: ai domiciliari
ottobre 07 07:12 2015

Futili motivi. In altre parole, per scherzo. Ma stavolta la gente non è rimasta in silenzio, chiamando i carabinieri. E’ successo a Cropani, in località ‘Difesa’, dove una pattuglia della Radiomobile di Catanzaro, assieme a colleghi della Stazione di Sersale, hanno arrestato un 60enne, D.N., originario di Reggio Calabria ma residente a Sersale, nella presila.  L’uomo deve rispondere di detenzione d’arma clandestina, danneggiamento di animali ed esplosioni pericolose.

Il soggetto in questione infatti avrebbe sparato un colpo di fucile calibro 12, legalmente detenuto, ad un cane – non si sa bene se randagio o appartenente a qualcuno – ferendolo nella zona posteriore. In seguito all’intervento dei militari, la perquisizione in casa del sessantenne ha portato al rinvenimento di una pistola clandestina calibro 7,65 munita di 2 caricatori ed 11 colpi e di altri 12 colpi a palla calibro 12, tutti illegalmente detenuti. Il PM di turno, dott. Alessandro Prontera, ha disposto per l’uomo gli arresti domiciliari, provvedimento convalidato con obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria. Una piccola grande soddisfazione per chi gli animali li ama davvero e non si diverte, magari dopo averti utilizzati, a farne bersagli di tiro.