Guerra dei supermercati in via Lombardi, indagini archiviate per quindici persone

Guerra dei supermercati in via Lombardi, indagini archiviate per quindici persone
settembre 08 16:20 2017

L’apertura dell’Eurospin del Gruppo Rotundo avversata dal Gruppo AZ 

Punto fermo per il tormentone giudiziario degli ultimi mesi che ha messo uno contro l’altro alcuni tra i più importanti nomi dell’imprenditoria cittadina.

La cosiddetta ‘guerra dei supermercati’ – tra Gruppo Az e Gruppo Rotundo & figli –  registra la pax imposta dal giudice.

Ed infatti il Gip Claudio Paris – come riporta l’apertura cittadina odierna di Gazzetta del Sud – ha ritenuto “inammissibili nella forma ed infondate nel merito” le opposizioni incrociate sul caso dell’apertura dell’EuroSpin di Via Lombardi, oggetto di denuncie confluite in ben otto fascicoli.

Indagini archiviate quindi per i comunali Giovanni Ciampa, Rosario Concolino, Giuseppe Lonetti, Vincenzo La Vecchia, Domenico Bianco, Antonio Borelli, Salvatore Voci, Paola Giacinti, Giuseppe Fregola, Umberto Cosco e Adelchi Ottaviano; per gli imprenditori Giancarlo Russo, Luigi Rotundo e Franceso  Squillace e per il progettista Claudio Fabietti, accusati di abuso ed omissione di attidf’ufficio e reati edilizi.

Gli atti di opposizione alla richiesta di archiviazione erano stati preesentati sia dal Gruppo rotundo & figli, sia dal Gruppo AZ dei fratelli Noto e sia dal progettista Fabietti.

Il Consiglio di Stato tornerà a trattare nel merito la vicenda il prossimo 8 febbraio 2018