Regione: il consigliere Nazzareno Salerno tra i fermi di CC e GdF

Regione: il consigliere Nazzareno Salerno tra i fermi di CC e GdF
febbraio 02 09:29 2017

I nomi delle persone coinvolte

E’ stato fermato alle prime ore dell’alba dai finanzieri a Verona l’ex assessore ed attuale consigliere regionale di Serra San Bruno (VV) Nazzareno Salerno, coinvolto nell’inchiesta sulla distrazione di fondi destinati alle Politiche sociali e invece deviati su conti di ditte private anche all’estero.

Gli altri nomi, destinati ad essere confermati nel corso della conferenza stampa in programma in mattinata presso la Procura di Catanzaro, sono l’ex presidente di “Calabria Etica” Pasqualino Ruberto, di Lamezia Terme;  l’imprenditore vibonese Gianfranco Ferrante, funzionari della Regione Calabria come l’ex direttore del Dipartimento Politiche sociali Vincenzo Caserta, l’ex componente dell’assessorato al Lavoro Claudio Isola e il responsabile della sede di Belmonte Calabro della Coperfin Ortensio Marano nonché due soggetti ritenuti dagli inquirenti contigui alla cosca Mancuso di Limbadi.

Curriculum di Salerno

Nazzareno Salerno è nato il 1° marzo 1965 a Serra San Bruno (VV). E’ imprenditore nel settore delle costruzioni.

Nei primi anni Novanta, è stato assessore ai Lavori pubblici nel Comune di Serra e per due volte consecutive, nel 1993 prima e nel 1997 dopo, è stato eletto sindaco. È stato promotore del Patto territoriale “Area boschiva delle Serre calabre”, strumento della Programmazione negoziata, e tesoriere per l’evento del IX Centenario della morte di San Bruno.

Già consigliere provinciale di Vibo Valentia nel 1999, è stato Presidente del Consorzio industriale della stessa provincia.

Ha rivestito l’incarico di vicepresidente nazionale dell’Aiccre (Associazione italiana dei Comuni e delle Regioni d’Europa).

Ha ricoperto il ruolo di commissario liquidatore del Consorzio agrario provinciale di Cosenza. E’ stato eletto, nella circoscrizione di Vibo Valentia per la lista del Pdl, con 6.245 preferenze. E’ stato presidente della Commissione “Attività sociali, sanitarie, culturali, formative”. Ama il calcio e coltiva la passione dell’aeromodellismo.

La delega assessorile nella giunta Scopelliti

Lavoro, alla Formazione Professionale, alla Famiglia ed alle Politiche Sociali. La delega comprende le seguenti materie: politiche del lavoro e mercato del lavoro, formazione professionale, politiche sociali, servizi sociali ed attuazione della legge regionale n. 23 del 2003, cooperazione alla solidarietà sociale, politiche per la famiglia e per i soggetti svantaggiati, parità-pari opportunità, volontariato e no profit, IPAB, servizio civile, immigrazione e stranieri, previdenza integrativa.

E’ stato eletto, nella circoscrizione Centro per Forza Italia con 9.163 preferenze. Alla seconda legislatura, in quella precedente è stato prima presidente della III Commissione “Attività sociali, sanitarie, culturali, formative”, poi assessore al Lavoro e formazione.E’ vicepresidente della I Commissione “Affari istuzionali, Affari generali, Riforme e decentramento”.