Neonata morta al Pugliese, indagati otto medici

Neonata morta al Pugliese, indagati otto medici
marzo 29 15:29 2017

Sequestrata salma della piccina, cartella e placenta

La Procura della Repubblica di Catanzaro ha emesso otto informazioni di garanzia nei confronti di altrettanti medici in servizio nel reparto di ginecologia dell’ospedale cittadino nell’ambito di un’inchiesta avviata sulla morte di una neonata.

L’inchiesta della Procura è stata avviata sulla base della denuncia presentata dai genitori della neonata.

I carabinieri, su delega della Procura, hanno sequestrato la salma, il cordone ombelicale, la placenta e le cartelle cliniche di madre e figlia.  L’ipotesi di reato a carico dei sanitari è quella di omicidio colposo. L’autopsia servirà ad accertare le cause del decesso contribuendo a chiarire se la morte della neonata sia riconducibile a responsabilità del personale medico. (Ansa.it)

 ————

Al momento del decesso la piccola aveva appena concluso il secondo giorno di vita. La coppia, residente a Gimigliano, è subito piombata nel dolore più totale mentre il procuratore Debora Rizza ha proceduto all’atto dovuto dell’iscrizione degli otto sanitari nel registro degli indagati, allo scopo di consentire loro di dimostrare se il decesso della neonata poteva essere evitato oppure se la morte in culla è stata inevitabile.