No al pizzo per riavere l’auto: operazione Safety Car smantella banda di ladri

febbraio 21 14:07 2017

Le indagini svolte dai Carabinieri di Soverato e Gasperina


Venti ordini di custodia cautelare in carcere e quattro provvedimenti di arresti domiciliari sono stati firmati dal Gip del tribunale di Catanzaro e notificati durante la notte dai carabinieri del comando provinciale.

Le indagini della procura della repubblica hanno scoperto una organizzazione di persone dedite al furto di auto che agivano in base ad un preciso copione e /ad una/ turnazione ben definita. L’obiettivo era sempre quello di ottenere dai proprietari il cosiddetto cavallo di ritorno, cosa che non si è concretizzata per il tempestivo recupero dei mezzi, piccole fiat ed alfa romeo, da parte dei militari.

Fondamentale l’apporto dei cittadini che, al contrario di quanto avveniva in modo esclusivo, si sono affidati con successo denunciando il furto alle forze dell’ordine.

I reati sono stati commessi nel capoluogo, in altri centri del Catanzarese ma anche nel Cosentino e nel Crotonese. I gruppi di azione agivano a bordo degli stessi mezzi ed incuranti di indagini già aperte sul proprio conto.