Chimera 2, 18 arresti dei Carabinieri di Catanzaro e Lamezia

ottobre 28 12:59 2014

Estorsioni a decine di esercizi commerciali ma stavolta gli imprenditori si ribellano

Estorsioni a decine di esercizi commerciali  richieste di denaro ed acquisti a cifre simboliche o scontate fino al 50% Nei casi più gravi la cosca imponeva l’assunzione di familiari o favoreggiatori. Per associazione a delinquere di stampo mafioso finalizzata alle estorsioni nei confronti di commercianti ed imprenditori  i carabinieri del comando provinciale di Catanzaro e della compagnia di Lamezia terme hanno arrestato 18 persone. Si tratta di esponenti della cosca Cerra Torcasio Gualtieri operante sul territorio lametino. Tra  essi Pasquale Torcasio di 45 anni e Cesare Gualtieri di 36. Sedici provvedimenti sono stati eseguiti dai militari dell’arma ed uno dalla Dia, mentre un’altra persona è stata sottoposta agli arresti domiciliari.
L’indagine rappresenta il seguito dell’operazione chimera del maggio scorso. Fondamentale nell’attività investigativa è risultata la collaborazione di alcuni imprenditori, stanchi di subire le continue vessazioni del clan operate con minacce e danneggiamenti.