Rissa in piazza tra italiani e nigeriani, nove arresti dei Carabinieri

Rissa in piazza tra italiani e nigeriani, nove arresti dei Carabinieri
luglio 09 18:38 2017

A Soverato centro, di fronte la caserma

Il luogo era il peggiore possibile eppure hanno scelto proprio quello. Siamo in via Amirante, lo spiazzo prospiciente la caserma della Compagnia Carabinieri. E pure in pieno giorno.

Alcuni giovani residenti a Soverato hanno preso di mira tre nigeriani senza fissa dimora intenti a fare i posteggiatori abusivi.Ne è nata una violenta lite anche per l’imprevista reazione degli extracomunitari, bloccati solo dall’arrivo dei militari.

Nel corso della colluttazione un carabiniere è stato colpito violentemente al volto ed è rimasto ferito, stessa sorte è toccata ad un giovane nigeriano: entrambi, trasportati presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile di Soverato, hanno riportato delle lievi lesioni.

E’ successo nella tarda mattinata di venerdì e sabato la 1^sezione penale del Tribunale di Catanzaro ha convalidato tutti gli arresti, disponendo la misura cautelare dell’obbligo di presentazione giornaliero alla polizia giudiziaria per i tre fratelli.

Gli arrestati

Gli arrestati sono tre fratelli Rizzo, Giulio Moreno di 25 anni, Adriano Larry di 26 e Andrea Lucio di 23; poi Pietro Procopio di 29 anni, Alessio De Lapa di 21 e Mauro Meta di 22. I Nigeriano sono Chucks Oruege di 25 anni, Izuchakwu Nwosu di 22 e Kevin Imariagbe, tutti fermati per rissa aggravata, lesioni personali e detenzione abusiva di armi.

Nella circostanza infatti sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro un coltello a serramanico e un taser (Thomas A Swifts Eletronic Rifle), ossia un potente dissuasore elettrico utilizzato dalla Polizia americana per stordire ed immobilizzare le persone, il cui uso è tassativamente vietato in Italia.

.