Nuove Leve e Andromeda2: si costituiscono Torcasio e Giampà

Nuove Leve e Andromeda2: si costituiscono Torcasio e Giampà
febbraio 25 18:48 2017

I due sono accusati di essere organici alle rispettive famiglie malavitose 

Operazioni Nuove Leve ed Andromeda2. Si è costituito alla Squadra Mobile di Catanzaro un altro dei giovani destinatari delle ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dalla DDA del capoluogo nei giorni scorsi. Si tratta di  Eugenio Giampà, nato a Lamezia Terme il 14/1/1989, irreperibile all’atto dell’esecuzione del provvedimento cautelare emesso, nell’ambito dell’operazione denominata “Nuove Leve”, dal G.I.P. Distrettuale.

Anche lui è ritenuto responsabile del reato di associazione a delinquere di stampo mafioso.

Dopo le formalità di rito Giampà  è stato associato presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Intanto venerdì  si era costituito alla Questura di Catanzaro Vincenzo Torcasio detto “u Giappone” cl. ‘78, il quale si era sottratto nella giornata del 22 febbraio u.s. all’esecuzione del provvedimento cautelare emesso dal G.I.P. Distrettuale, su proposta della Procura – D.D.A di Catanzaro.

Al predetto che risultava già destinatario del provvedimento cautelare relativo all’operazione “Andromeda” eseguita dalla Squadra Mobile di Catanzaro il 14/5/2015 in quanto ritenuto responsabile nel citato provvedimento custodiale del reato di associazione a delinquere di stampo mafioso e concorso in omicidio aggravato dalle modalità mafiose e che, per tali motivi aveva riportato condanna il 14 febbraio u.s. alla pena di anni 30 di reclusione, è stata notificata ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Dopo le formalità di rito torcasio è stato associato presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.