SS106, sventato furto di 14 matasse di cavi in rame

SS106, sventato furto di 14 matasse di cavi in rame
giugno 28 08:29 2016

Arrestato un uomo di 39 anni 

E’ stato tratto in arresto per il reato di furto aggravato di rame ai danni di infrastrutture pubbliche.

Si tratta di un uomo, G.M. di 39 anni, sorpreso da una pattuglia della Squadra Volante mentre caricava sulla sua autovettura ben 14 matasse di cavi in rame e si apprestava ad allontanarsi dal luogo del furto.

Il malfattore, convinto di agire indisturbato, aveva perpetrato il reato sotto gli occhi degli Agenti di Polizia che dopo averlo avvistato e mettendosi in sospetto per il suo comportamento lo avevano seguito fino al posto della sua destinazione.

Il tutto è avvenuto qualche ora dopo la mezzanotte di sabato scorso, sulla strada statale 106 bis, nei pressi della galleria Tiriolello, già luogo di recenti altri furti di rame.

La Volante in transito, avendo notato la presenza di una macchina che apprestava ad allontanarsi, ha iniziato un silenzioso inseguimento, fino a quando, dopo aver percorso parte di Viale Europa, l’autore del furto ha imboccato una stradina sterrata.

Vano è stato il tentativo di fuga da parte del ladro che ad un certo punto ha abbandonato il veicolo per nascondersi nella vegetazione circostante.

Dopo qualche minuti, difatti, gli Agenti lo hanno rintracciato bloccandone la fuga. L’uomo è stato condotto negli Uffici della Questura e, dopo gli accertamenti, dichiarato in arresto per il reato di furto aggravato di furto di rame ai danni di infrastrutture pubbliche.

Su disposizione del P.M. di turno,  G.M. è stato messo ai domiciliari, in attesa del rito della direttissima.

I cavi di rame oggetto di furto e ulteriori altre dieci matasse, recuperate nei pressi della galleria Tiriolello, sono stati restituiti all’ANAS. A coadiuvare le attività, è intervenuto anche il personale del Gabinetto provinciale della Polizia Scientifica,  per  i rilievi fotografici sui luoghi e per il fotosegnalamento del reo.