Università, i pendolari protestano: ‘Poche corse Amc’

novembre 13 17:55 2014

Sempre più problematico raggiungere il Campus “Salvatore Venuta” per gli studenti dell’Università Magna Graecia di Catanzaro.

Sempre più problematico raggiungere il Campus “Salvatore Venuta” per gli studenti dell’Università Magna Graecia di Catanzaro. Un disagio gravoso legato ai trasporti che non riescono a garantire un servizio efficiente. A  farsi portavoce della protesta sono alcuni rappresentanti degli studenti. Puntano l’attenzione sul caro prezzi, sulla mancanza di fermate all’interno del dipartimento di Scienze Giuridiche, mentre attualmente sono previste esclusivamente presso la rotatoria o il capolinea di medicina, e ancora del potenziamento delle corse negli orari di maggiore domanda della linea U1 che collega il quartiere marinaro della città al Campus, e l’ottimizzazione dei servizi per alcune zone come quella di Via Lucrezia della Valle. Il disagio riguarda anche gli universitari del Corso di laurea in Farmacia, che per raggiungere la sede di Roccelletta di Borgia, soprattutto nell’arco della mattinata, possono contare su scarsi collegamenti.