Parcheggiatore molesto in piazza Prefettura, acquisite immagini

Parcheggiatore molesto in piazza Prefettura, acquisite immagini
marzo 25 19:04 2017

Anche in Galleria Mancuso segnalati comportamenti censurabili 

Le telecamere del sistema di videosorveglianza del centro storico permetteranno di individuare sia il posteggiatore abusivo che ha molestato e aggredito una donna in piazza Prefettura, sia gli autori di atti vandalici all’interno di galleria Mancuso.

Il sindaco Sergio Abramo, venuto a conoscenza di questi incresciosi episodi avvenuti nelle scorse ore, ha dato disposizione di acquisire le immagini che vengono registrate dal sofisticato sistema. Tali immagini saranno utilizzate per denunciare all’autorità giudiziaria i responsabili.
Il sindaco ha sottolineato la grande importanza della videosorveglianza che sta permettendo non solo di contrastare efficacemente microcriminalità e vandalismo, ma anche comportamenti scorretti di alcuni cittadini nel conferimento dei rifiuti.
[Nella foto storica di una sito di collezionisti Piazza Prefettura di Catanzaro negli anni ’60.]
————————-

Al di la della efficacia della telesorveglianza, resta il fatto che l’abusivismo viene esercitato – è il caso di dire – in pubblica piazza e spesso con il favore degli utenti, proprio come succede con gli extracomunitari nella zona nord della città. Finché tutto avviene nella norma qualcuno è anche compiaciuto di regalare qualche moneta a chi dice di sorvegliare le auto. Quando però la richiesta diventa imposizione se non addirittura estorsione ecco che emerge in tutto la sua pericolosità l’esercizio abusivo del mestiere.

Ed anche in Galleria Mancuso c’è da essere tutto sommato soddisfatti che episodi di vandalismi e di micro delinquenza accadano di rado, considerando l’abbandono in  cui versa la struttura che ancora attende un rilancio commerciale solo annunciato.

UN NOSTRO SERVIZIO RISALENTE AL 2003 SULLA NECESSITA DI RILANCIARE LA STRUTTURA