Calcio, riunione fiume tra il sindaco Abramo ed imprenditori

giugno 28 21:05 2017

Il primo cittadino sta sondando la disponibilità degli imprenditori


L’annuncio potrebbe essere davvero imminente. Ma l’esperienza insegna ad andare cauti ed attendere il nero su bianco.

Il fitto andirivieni di imprenditori catanzaresi presso l’ufficio comunale del sindaco Sergio Abramo è continuato comunque anche oggi.

Se nei giorni scorsi era stata notata la presenza dei nomi più importanti come Colosimo, Speziali e Rossi, oggi a palazzo De Nobili erano circa una trentina, molti dei quali accompagnati da stretti congiunti o legali di fiducia, i personaggi di piccolo o medio cabotaggio convocati dal primo cittadino al capezzale del calcio giallorosso.

I tempi stringono, la famiglia Cosentino ha messo in vendita ufficialmente le azioni societarie del Catanzaro e l’impegno del primo cittadino – come annunciato a CatanzaroTV domenica notte all’atto della rielezione – si è subito concentrato sulla spinosa questione della società giallorossa.

L’idea è quella di di una new company, una nuova azienda che sorga dalla  ristrutturazione della precedente società o da un progetto ex novo.

Il primo cittadino sta sondando la disponibilità degli imprenditori a fare parte dall’interno della società con precise quote o dall’esterno con un contributo a titolo di sponsor.

Di sicuro tale fermento di soccorso generatosi malgrado le ultime disastrose annate agonistiche del Catanzaro ed il distacco con la piazza procurato dalla società cedente non si era mai visto, neppure cinque anni fa quando ancora tramite la politica – il sindaco del tempo Traversa – aveva cercato nel tessuto imprenditoriale il paracadute per evitare il tracollo.

Così la fantasia dei tifosi è già al lavoro e più che pensare alle soluzioni più urgenti vola verso sogni oggi indicibili, che solo una società forte economicamente nel tempo ed organizzata secondo precise competenze professionali potrebbe eventualmente far cullare in un mondo del calcio dove ormai nulla è possibile lasciare al caso e tutto è programmato secondo precise regole manageriali.

Poiché le scadenze incombono una fumata è attesa nelle prossime ore.

  tags:
  Categoria: