Catania-Catanzaro 1-0: sintesi commentata e pagelle

Catania-Catanzaro 1-0: sintesi commentata e pagelle
novembre 13 07:39 2017

Sconfitta a testa alta per i giallorossi al Massimino

SINTESI


Un gol di Caccetta ad inizio ripresa condanna il Catanzaro ad una nuova sconfitta a Catania, campo tradizionalmente ostico.

Le Aquile di Dionigi tuttavia non hanno sfigurato e nonostante la differenza d’organico e di obiettivi in campionato hanno tenuto bene agli etnei, sfiorando due volte con Letizia – clamorosa la seconda – il pareggio.

LE PAGELLE (a cura di Raffaele Pedullà )

Nordi 6,5 Tiene il Catanzaro in partita fino alla fine evitando un maggior passivo; al 54′ minuto nulla può sul solito beffardo calcio d’angolo dove un abile Caccetta riesce a staccare di testa realizzando un gol prodezza; tanti interventi effettuati più o meno difficili ,citiamo al 60’la doppia respinta su Bogdan e  Caccetta come autentici salvataggi miracolosi, ammonito nei minuti di recupero per battibecchi  con giocatori etnei.

Gamberetti 6.5 Bene su Curriale,ottime alcune chiusure su Russotto il muro difensivo cede solo di misura,contro un avversario di caratura superiore.

Sirri 6,5 Prestazione maschia coraggiosa energica,abile in chiusura tanti duelli vinti, provoca anche l’ammonizione di Biagianti con una veloce ripartenza,nel secondo tempo a sua volta ammonito salterà la prossima gara per squalifica.

Zanini 5,5 Combatte sull’out di destra partita con giocatori di valore Di Grazia nel primo tempo e Russotto nella ripresa sono avversari scomodi tuttavia non disdegna alcune proiezioni offensive ma i cross che ne derivano non trovano pronti gli attaccanti gialorossi,protagonista in negativo sull’azione del gol etneo Caccetta riesce ad eludere la sua marcatura.

Di Nunzio 6,5 Centrale nella difesa a tre è una certezza si fa rispettare nel gioco aereo costringe Lucarelli a sostituire Curriale praticamente annullato con Ripa.

Nicoletti 5,5 Partita difensiva per l’esterno giallorosso non ha mai l intraprendenza di provare qualcosa in più il timore di scoprirsi lo condiziona al 62’minuto Dionigi gli preferisce Imperiale.

Letizia 5,5 A parte il gol fallito al minuto 70′, la sua solita vivacità è fine a se stessa manca nell’ultima giocata,in alcuni frangenti poteva fornire alcuni assist ma quest’oggi tiene un po’ troppo palla al piede nelle sue sortite offensive

Benedetti 5,5 Il Catanzaro rimaneggiato a centrocampo viene surclassato da Lodi-Biagianti e compagnia bella puo’ fare poco ma s’impegna in marcatura per limitare i danni,all 82′ minuto viene sostituito da Maita.

Marin 5,5 Il giovane rispetto la prestazione con il Monopoli è in crescita ha nelle sue corde una notevole velocità,non riesce a dare geometrie e un po’ respiro alla difesa gestendo meglio alcuni palloni.

Falcone 5,5 Partita di sacrificio la sua ripiega a dar manforte alla retroguardia giallorossa limitando un Lodi ispirato,non riesce ad essere incisivo nelle azioni d’attacco.

Infantino 5 Un’azione egregia al minuto 43′ va via ad Bogdan lasciandolo sul posto il cross che ne deriva è preda dei difensori catanesi,per il resto della gara non riesce a farsi valere al 75′ viene sostituito da Puntoriere.

Kanis s.v Dal 62′ al posto di Letizia pochi palloni giocabili.

Imperiale s.v. Dal 62′ al posto di Nicoletti

Puntoriere s.v. Dal 75′ sostituisce Infantino

Maita s.v Dall’82’ al posto di Benedetti

Icardi s.v. Dall’ 82 al posto di Zanini.

Dionigi 6 Usciamo dal campo di Catania con una sconfitta meritata, i rossoazzurri hanno dimostrato una netta superiorità. Tutto previsto dal tecnico giallorosso alla vigilia quando affermava che la compagine etnea ha una rosa di categoria superiore. Quest’oggi con un centrocampo pieno ancora di defezioni si è riusciti a limitare i danni. Adesso però niente alibi c’è da dare un senso al campionato la prossima partita è un trampolino di lancio.

  tags:
  Categoria: