Calcio, l’ex tecnico Erra non controbatte al DG Preiti

Calcio, l’ex tecnico Erra non controbatte al DG Preiti
agosto 17 19:00 2016

Mettere un punto alla vicenda riguardante l’esonero di Alessandro Erra. È questo l’intento con cui il direttore Alessandro Preiti ha parlato – prima di toccare anche temi come il mercato e il derby – senza mezzi termini nell’incontro odierno con i giornalisti. Ha esordito chiarendo i motivi che hanno indotto la società a sollevare inaspettatamente il tecnico dal suo incarico. E lo fa per spazzare via voci e indiscrezioni che riferivano di un contrasto personale o di preferenze già in serbo prima del suo approdo tra le file della dirigenza giallorossa, e per delineare il profilo di un tecnico (così come alla piazza non era mai apparso) che “non ha dimostrato di essere un buon condottiero in grado di proteggere il gruppo e di stimolarne l’autostima. A contrario ha più volte palesato scarsa stima nei confronti dei suoi giocatori”. Al punto da esprimersi negativamente in una riunione plenaria svoltasi nella ritiro di Crotonei al termine dell’amichevole con il Sambiase. Dichiarazioni che pesano, che sporcano l’operato di un mister a cui la piazza gli aveva attribuito il grande merito di aver compiuto un’impresa quasi impossibile nella scorsa stagione, quella della salvezza. Probabilmente feriscono. Eppure da parte di Erra c’è ancora silenzio. Nessun “botta e risposta”. Da noi contattato telefonicamente il tecnico di Coperchia preferisce non parlare anche alla luce della “versione dei fatti” riportata dalla società. Una scelta che può lasciare perplessi perché chiunque di fronte ad un’accusa sente il bisogno di difendersi o, se necessario, di dare delle spiegazioni. Ma noi la rispettiamo.   (Ros.Mer.)

L’INTEGRALE DELLA CONFERENZA STAMPA NELLA NUOVA SEDE GIALLOROSSA DEL DG PREITI

  tags:
  Categoria: