Catanzaro – Monopoli 1-0: sintesi commentata e pagelle

Catanzaro – Monopoli 1-0: sintesi commentata e pagelle
novembre 07 22:17 2017

Sintesi commentata

Partita non leggendaria per le Aquile che prendono ciò che serviva, e cioè i tre punti, i primi della gestione Dionigi.

In una gara dalla tensione emotiva e nervosa alta i giallorossi fanno gol subito (allo stesso minuto della sconfitta col Francavilla) poi si difendono, concedendo ai pugliese solo la clamorosa palla-gol di Donnarumma sventata da Nordi e poi dalla difesa sulla linea

Le pagelle
Nordi 7,5 Salva il Catanzaro al 12° del primo tempo su un cross beffardo di Donnarumma; lo stesso che ci riprova a botta sicura da pochi passi dalla porta al minuto 60’ : il portiere giallorosso sfoggia una prodezza degna del miglior Buffon nei tempi d’oro  (Mondiali di Berlino), la sua migliore partita fin ora, sigilla la vittoria delle Aquile.

Di Nunzio 6 In raddoppio sempre su Sarao e Paolucci soffre in tandem con i compagni di  reparto la reazione del Monopoli nel primo tempo al gol di Letizia. Nella ripresa le misure sono ben collaudate e per le punte biancoverdi pochi i sussulti.

Sirri 6,5 In una partita da vincere a tutti i costi si fa trovare all’altezza del compito, grinta e corsa senza nessun timore. Suo il salvataggio sulla linea dopo il miracolo del portiere.

Gamberetti 6,5 in questa partita esce vittorioso nel gioco aereo i suoi stacchi sono imperiosi guadagna un ammonizione per troppa foga, tanta fame di riscatto lo premia con una prestazione quasi discreta.

Zanini 6 Donnarumma e Sounas in tandem con Paolucci sono clienti scomodi limitano le sue ripartenze e le solite incursioni tuttavia controlla la sua fascia senza soffrire il forcing avversario disimpegnandosi bene.

Imperiale 5,5 Oggi in una partita importante denota un po’ d’ insicurezze che solitamente non ha, ma non demerita, il suo contributo alla vittoria lo mette anche  se non del tutto sufficiente.

Marin 5 Nel primo tempo riesce a sbagliare anche le giocate più semplici creando dei pericoli alla retroguardia giallorossa nel secondo tempo un po’ meglio ma pur sempre sottotono, ammonito rischia l’espulsione per un fallo di mani volontario.

Onescu 6,5 Laddove sbaglia Marin sempre pronto a metterci una pezza per tappare una vera e propria falla, un centrocampo che soffre la reazione veemente di una squadra ben assortita e che dimostra una buona quadratura ,nella ripresa giganteggia in dinamismo catturando tanti palloni.

Letizia 7 L’arma in più di questo Catanzaro  a tratti incontenibile, realizza un gol sfruttando l’errore nel rinvio del portiere Bifulco, ispirato in forma esce tra gli applausi al minuto 77’oramai stremato.

Infantino 5,5 Combatte in modo generoso ma finisce nelle grinfie dell’ex Ricci e di Mercadante che lo limitano in modo efficace, fallisce al minuto 69’da pochi passi il gol del raddoppio, appuntamento solo rinviato il suo riscatto è prossimo.

Falcone 5 La corsa sta tornando adeguata ma deve essere accompagnata dalle sue qualità che latitano anche in questa importante partita, giocatore su cui puntare occorre recuperarlo a dovere per un salto di qualità, dal 62’fa posto a Kanis,

Kanis 6 dal 62’ minuto in campo al posto di Falcone irrobustisce il centrocampo e con le sue ripartenze crea scompiglio e apprensione alla retroguardia biancoverde, ha la stoffa per emergere ma occorre pazienza e sostegno.

Puntoriere  6 Dal 70’ minuto al posto di Infantino poco attento in un azione di contropiede si fa beccare in fuorigioco, garantisce corsa e pressing a tutto campo prestazione generosa.

Benedetti s.v. Dal 77’minuto al posto di Letizia

Nicoletti s.v Dal 77’ minuto al posto di Imperiale.

Dionigi 6,5  Bisognava vincere costi quel che costi, la prestazione passava in secondo piano. Il Catanzaro è riuscito al cospetto di una squadra di spessore a guadagnare 3 punti preziosi e salutari.
E’ bastata una partenza forte a ritmi alti per bucare una colpevole retroguardia biancoverde.
In attesa di recuperare vari centrocampisti su tutti Maita la squadra ha sofferto non poco il ritorno del Monopoli, importante è stato reggere il forcing subito dopo il gol che via via si è attenuato nell arco della gara.
Propizia la sostituzione Kanis al posto di Falcone il centrocampo è apparso rinvigorito e il resto della gara è volato senza grandi sofferenze. Peccato per l’espulsione.