Catanzaro-Vibonese 3-2, tabellino, pagelle e sintesi commentata

Catanzaro-Vibonese 3-2, tabellino, pagelle e sintesi commentata
maggio 21 21:33 2017

Sintesi commentata di Sportube

Il tabellino

MARCATORI: 4′ Sarao, 20′ Bubas, 58′ Viola, 63′ Zanini , 74′ Sarao.

CATANZARO (4-4-2): De Lucia ; Zanini , Sabato , Prestia , Sirri ; Esposito , Icardi , Carcione (64′ Van Ransbeeck ), Maita ; Giovinco , Sarao (90′ Gomez ). A disposizione: Svedkauskas, Leone, Pasqualoni, Imperiale, Pagano, Bensaja, Cedric, Cunzi, Mancosu, Basrak. Allenatore: Alessandro Erra .

VIBONESE (3-5-2): Russo ; Franchino , Minarini , Sicignano ; Silvestri , Manzo , Giuffrida , Legras (61′ Favasuli ) , Viola (81′ Lettieri ) ; Sowe , Bubas (71′ Yabré ) . A disposizione: Mengoni, Usai, Scapellato, Torelli, Tindo, Piroska, Saraniti, Sowe, Cogliati. Allenatore: Salvatore Campilongo .

ARBITRO: Piscopo di Imperia.

NOTE: espulso Giuffrida (V) al 66′. Ammoniti Icardi, Sabato, Sarao, Eesposito (C).

Le pagelle di Raffaele Pedullà

Le pagelle (a cura di Raffaele Pedullà)


De Lucia   6
 –  La tensione della gara limitano il suo solito “ego” poco impegnato, sui due gol vibonesi non ha colpe ma quest’ oggi non è in vena di miracoli.

Esposito   6 – Consente il cross a Viola con una marcatura a distanza invece di mordere le caviglie al capellone rossoblù, costa il gol di Bubas del momentaneo uno  a uno. Nel secondo tempo si fa valere con un piglio del tutto diverso.

Sabato    6,5 –  Primo tempo anonimo,  ripresa con una gran grinta, autore di tante progressioni in coppia con Giovinco in una di queste per poco non trova la rete del quattro a due, Russo gliela nega con una bella parata.

Sirri    5,5 – Troppo statico quando Bubas imbeccato da Viola gli passa nel mezzo tra lui e Sabato per il più facile dei gol, poi rientra nei suoi soliti standart ma la partita non consente il minimo errore da rivedere impeccabile in quel di Vibo domenica prossima.

Prestia   6,5 –  Lascia le briciole a Sowe ma nel primo tempo la difesa appare tutt’ altro che inviolabile, imperioso nel finale laddove la vibonese in inferiorità numerica latita negli attacchi cerca di partecipare con disinvoltura alle manovre d’ attacco.

Carcione   4,5 –   Prepotente nel primo tempo toglie la possibilità a Giovinco di calciare un calcio di punizione sprecandolo con un rasoterra che si spegne nella man di Russo come il più facile dei passaggi. Lento macchinoso non azzecca  un passaggio, una giocata degna delle sue presunte qualità tecniche che   In una partita del genere restano astratte al 64’minuto sostituito accompagnato da una bordata di fischi.

Icardi   5 –   Troppo lezioso perde un pallone importante a centrocampo e scaturisce il gol del vantaggio rossoblù, non entra mai nel vivo del gioco, spazientito Erra losostituisce al minuto 61’.

Maita   6,5 –  Con Carcione in campo per l’ ennesima volta non riescono a trovare giusti spazi di gioco e la vibonese dal canto sua nel primo tempo ringrazia, ha comunque a differenza del compagno autorità e padronanza tecnica che gli consentono d’illuminare a sprazzi una grigia partita.

Zanini   7 – Riscatta una partita sottotono con una gran gol da fuori area importantissimo  nell’ economia della gara, un pareggio che da verve al riscatto giallorosso.

Giovinco   6,5 – Dal suo calcio d’angolo scaturisce il primo gol delle Aquile di Sarao, non  al top della forma ma la sua prestazione è convincente, steso in area nel secondo tempo ma l’arbitro dopo l’espulsione di Giuffrida non se la sente si dare un calcio di rigore al Catanzaro.

Sarao   7,5  – Il più in forma del Catanzaro, combatte fa valere il suo fisico mette a segno una doppietta che tiene in vita le speranze giallorosse di salvezza, esce a due  minuti dalla fine stremato dai crampi, guerriero.

Basrack   6 –  dal 61’ minuto entra fresco e motivato a dar manforte all’assalto delle Aquile.

Van Ransbeeck   6 – Col Catanzaro in superiorità numerica fraseggia bene a centrocampo solito dirimpettaio.

Gomez      s.v.

Erra   5,5 – Nel primo tempo il Catanzaro nonostante il vantaggio soffre la migliore disposizione di gioco della squadra vibonese di Campi-longo, azzardata la scelta di Carcione dall’ inizio soprattutto dopo tanta assenza del centrocampista giallorosso, salvato dall’ espulsione di Giuffrida che consente alle Aquile di vincere la gara con un margine ristretto di punteggio

  tags:
  Categoria: