U. Fondi-Catanzaro 2-1: tabellino, pagelle e sintesi commentata

U. Fondi-Catanzaro 2-1: tabellino, pagelle e sintesi commentata
maggio 08 07:07 2017

UNICUSANO FONDI-CATANZARO 2-1

MARCATORI: 34′ Tiscione (UF), 48′ Tiscione (UF), 70′ Cunzi (C).

UNICUSANO FONDI:
Baiocco, Squillace, Signorini, Tiscione, Varone, Giannone (63′ Mucciante), Albadoro (71′ Gambino), Galasso, De Martino, Calderini (83′ Battistoni), Marino. A disp.: Coletta, Di sabatino, Bertolo, Sernicola, Capuano, Addessi, D’Angelo, Pompei. All.: Pochesci.

CATANZARO:
De Lucia, Pasqualoni (46′ Cunzi), Zanini, Icardi (70′ Van Ransbeeck), Gomez, Giovinco, Prestia, Maita, Sirri, Esposito, Imperiale (50′ Basrak). A disp.: Svedkauskas, Pagano, Mancosu, Sabato, Cedric, Rizzitano. All.: Erra

ARBITRO
: Sozza di Seregno

LE PAGELLE

Pagelle a cura di Raffaele Pedulla’

DE LUCIA  5,5                Parliamoci chiaro sul primo gol del Fondi ha evidenti responsabilità che           impediscono al giocatore di prendere un voto discreto ,poi sfoggia tutto il suo repertorio uscite folli ma efficaci, salva  più volte il Catanzaro dalla terza capitolazione ,uno degli ultimi ad arrendersi insieme ma Cunzi e a non accettare l’ ennesima sconfitta amara

ZANINI  5,5                 Un primo tempo nullo in un Catanzaro che fatica a trovarsi in campo tatticamente, pervenuto nella seconda parte di gara nel goffo arrembaggio delle Aquile si nota in un tiro da fuori area che impegna il portiere avversario

PASQUALONI  5         Come i colleghi di reparto confusionario, nonostante i ritmi sono bassi  fatica ad imporsi ed Erra non gli fa iniziare il secondo tempo lasciandolo negli spogliatoi al suo posto Cunzi

SIRRI   5            Evidenzia una forma precaria proprio in questa decisiva partita, finisce la gara come puo’ da infortunato che fatica a reggersi in piedi assolutamente insufficiente

IMPERIALE  4,5     Gli episodi della gara lo puniscono probabilmente più di quanto merita in un approccio sbagliato dell’intera compagine giallorossa ha la colpa sul primo gol di lasciare troppo spazio a Tiscione per il tiro ,sul secondo lascia la fascia  di competenza sguarnita e sempre Tiscione punisce, Erra spazientito lo sostituisce subito dopo 49’ minuto con Basrack

PRESTIA  5             La difesa perde tutte le certezze acquisite nelle precedenti gare oggi è in balia degli attacchi avversari, appannato e poco reattivo in una partita così importante il suo apporto è inadeguato

VAN RANSBEECK    5        dal 70’ minuto al posto di un inconsistente Icardi fa poco anche lui e spreca l’ultima azione della gara con tiro che finisce in meta

ESPOSITO   5,5       Rimedia un grossolano errore che poteva costare una rete, la sua spinta sulla fascia è limitata e poco efficace

ICARDI  5,5    Solo un assist su Cunzi che propizia il  terzo gol in campionato della punta giallorossa per il resto una partita sottotono mai un acuto o una giocata degne del suo bagaglio calcistico

GIOVINCO   5      Si vede qualche suo dribbling nei primi 15 minuti una volta subito il gol latita dal gioco e nel secondo tempo sparisce del tutto, da capitano ha delle responsabilità in più dei suoi compagni non è stato capace d’invertire una rotta delineata verso una sconfitta decisiva e penalizzante in fase play-out

MAITA  5       Centrocampo inesistente ha toccato meno palloni del solito in quanto meno propositivo rispetto le gare precedenti in evidente difficoltà fisica-atletica, spento e fuori dal gioco

CUNZI  6,5        Dal primo minuto del secondo tempo entra e cerca di correre anche per gli altri, il cammino è subito in salita in quanto il Catanzaro subisce il secondo gol pochi minuti dopo, come un guerriero non smette mai di lottare segna il gol dell’illusorio 1 a 2, si arrende solo al fischio finale dell’arbitro

GOMEZ  5           Riesce nell’impresa di non segnare un gol con la maglia giallorossa senza andarci neanche vicino il che la dice lunga sulle sue capacità tutte per ora astratte

BASRACK 5          Dal 49’ minuto entra in campo il Catanzaro è sotto di due gol ma non trova mai una giocata vincente, mai qualcosa di utile e propizio inconsistente come al solito

ERRA 4,5              Le parole della vigilia  sono buttate per l’ennesima volta al vento, il Catanzaro riesce a sbagliare l’approccio di una gara importantissima e decisiva ai fini perlomeno di piazzarsi in griglia play-out da un posto privilegiato nulla di tutto cio’, ennesimo flop di una maledetta stagione che ci vedrà giocarci una permanenza nel professionismo in terra vibonese nella gara di ritorno.

  tags:
  Categoria: