Juve Stabia – Catanzaro 2-2: cronaca, pagelle e hilites commentati

Juve Stabia – Catanzaro 2-2: cronaca, pagelle e hilites commentati
marzo 27 14:38 2017

Giallorossi in vantaggio, raggiunti allo scadere


Al Romeo Menti di Castellamare di Stabia per la 31esima giornata di campionato è andata in scena la partita tra Juve Stabia e Catanzaro.

Partono subito forte i padroni di casa che, dopo un minuto di gioco, si portano in vantaggio grazie alla rete di Paponi su cross dalla sinistra di Lisi. Rete che sottolinea ancora, per l’ennesima volta, le lacune difensive della retroguardia giallorossa.

La squadra allenata da Carboni ci riprova al quinto minuto, sempre dal settore di sinistra con Cutolo che, grazie ad un preciso traversone, innesca Moreno che di testa spedisce alto sopra la traversa.

Il Catanzaro però, con la complicità del difensore Santacroce, all’ottavo minuto di gioco trova il pareggio con Sarao che, appena entrato in area, con un diagonale preciso, infila Russo. Tutto da rifare per le vespe stabiesi.

Al tredicesimo Kanutè, ancora dalla sinistra, ci prova con una conclusione che non impensierisce De Lucia.

Al 41 Giovinco si procura una punizione, crossa in area per Prestia che gira in porta: Russo vola e devia
Dagli sviluppi del corner calciato dal solito Giovinco, Prestia di testa porta in vantaggio il Catanzaro. Un goal pesantissimo che arrivo in un momento cruciale del match.

Nella ripresa al 59esimo, dopo un ottimo recupero di Capodaglio, è Cutolo ad impensierire De Lucia. All’85esimo ci prova Matute con un destro dal limite, ma la palla termina in angolo dopo una deviazione di Sirri.

Poi nei minuti finali, Basrak sbaglia un disimpegno, Cancellotti si invola sulla destra la mette in mezzo e Maita con un braccio commette un fallo molto ingenuo: per il signor Capone di Palermo è calcio di rigore.

Dal dischetto Kanutè non sbaglia, spiazza l’estremo difensore giallorosso, pareggia i conti e porta a sei le sue marcature in campionato.

Nel parapiglia finale viene espulso Liviero nelle file della Juve Stabia.

Il Catanzaro viene beffato nel finale dopo aver disputato una buona gara; un pareggio che non giova tantissimo alla squadra allenata da Erra che si trova ancora in zona play – out.
Rosita Mercatante

Le pagelle:

De Lucia 6 – l’estremo difensore giallorosso ha smaltito l errore di Melfi in avvio poteva fare qualcosa in piu’sul gol di Paponi ma sono
passati solo 60 secondi,neanche il tempo di mettersi i guanti e’ giovane lo perdoniamo qualche uscita spericolata che fa parte
del suo repertorio,non trova gloria sul riìgore di Kanoute’ poteva essere la sua consacrazione alla prossima

Pasqualoni 6 –  dalla sua parte Lisi è un cliente scomodissimo lo lascia a Mancosu e nel primo tempo sono sorci verdi,meglio nella ripresa
con il baricentro difensivo arroccato controlla gli attacchi stabiesi senza soffrire

Prestia 7,5 – giganteggia in difesa imperioso il suo stacco di testa sul gol del vantaggio sempre piu’ una delle poche certezze in squadra

Sirri 6,5 – Lotta ma dalle sue parti non si passa , sfoggia nel primo tempo le sue doti tecniche con un doppio dribbling

Sabato 6 – Gli attacchi stabiesi sono pressocche’ sul l altra fascia prestazione senza sbavature

Maita 4 – il suo errore nel finale vanifica una prestazione piu’ che sufficiente,provoca il rigore con un suo fallo di mano e tornano incubi e spettri
che potevano essere scacciati

Van ransbeeck 6 – lotta da quel che puo’ ci mette anche agonismo e viene anche ammonito

Mancosu 5 – sbaglia l approccio iniziale Lisi lo ridicolizza piu’ volte meglio nel secondo tempo

Cunzi 6,5 – Lotta non molla su ogni pallone ,la solita partita dispendiosa e generosa

Sarao 6,5 – Con scaltrezza segna un bel gol e poi lotta senza fare danni stavolta

Giovinco 6 – qualcosina dribbling e un ammonizione provocata nel primo tempo, sovrastato fisicamente nel secondo
Erra opta per la sostituzione,visto il metro del giudizio arbitrale decisamente permissivo ha le sue ragioni

Patti sv

Basrak 5 – entri da poco devi avere la giusta fame la giusta corsa ed energia per non farti superare in un momento topico
e decisivo dell incontro colpevole come Maita per il rigore scaturito

Erra 6 – Cerca l impresa togliendo Giovinco e inserendo un altro difensore Patti per poco non riesce stagione poco fortunata
Raffaele Pedullà

  tags:
  Categoria: