Premio U. Sacco 2017 a Giorgio Corona [INTEGRALE]

agosto 03 14:59 2017

Premiato il bomber giallorosso degli anni 2003-2006

Video integrale prodotto da TvStream24

Nella inedita ma coloratissima (a tinte giallorosse) location di Ruggero di Sellia Marina, si è svolta la nona edizione del Premio sportivo Umberto Sacco che, come tradizione, premia i grandi calciatori che hanno indossato la gloriosa casacca nel corso della storia del Catanzaro calcio.

Quest’anno il riconoscimento è stato consegnato a colui che senza ombra di smentite, può essere considerato uno dei più grandi attaccanti giallorossi, Giorgio Corona, per tutti noto come Re Giorgio.

È stato l’ultimo grande attaccante della storia recente del Catanzaro, uno degli artefici dell’ultima promozione in Serie B, avvenuta nella stagione 2003-2004.

Nel corso della manifestazione, condotta anche per questa edizione dai giornalisti Nico De Luca e Carlo Talarico, sono intervenuti i tanti ospiti accorsi per l’occasione, dalle vecchie glorie come Banelli, Sabadini, catanzaresi di adozione,
Barbuto e Barone, catanzaresi veraci, al presidente onorario della nuova società, l’avv. Cantafora in rappresentanza della società, all’assessore Mungo per conto del sindaco di Catanzaro Abramo.

Sul perché della scelta della della località Ruggero si é espresso il Presidente dell’associazione “Insieme per Ruggero che nel parlare della rinascita della località ha espresso l’augurio che la stessa possa rappresentare un auspicio per la rinascita del Catanzaro.

Tornando al protagonista della serata, Corona si è detto grato per aver ricevuto questo premio importante e contento di essere ritornato a Catanzaro dove ha ritrovato tanti amici e di cui conserverà sempre ottimi ricordi, nonostante solo il primo dei 3 anni trascorsi sui tre colli sia stato per lui e per la città ricco di soddisfazione in quanto culminato con la promozione in cadetteria.

Corona ha poi avuto tra le altre cose, parole di elogio nei confronti degli allenatori che ha avuto nel corso della sua longeva carriera calcistica in particolare per Marino e Braglia con cui ha vinto 2 campionati.

C’è stato anche il tempo per parlare del capitolo stadio. A tal proposito l’assessore Mungo ha confermato il completamento del settore Distinti, in attesa che venga ora completato l’iter burocratico prima della consegna definitiva.

A conclusione della serata sono stati assegnati riconoscimenti anche al sindaco Abramo per aver contribuito a salvare le sorti del Catanzaro e al presidente Noto per aver accettato le sfide legate alla gestione della nuova società.

Il patron della manifestazione e presidente dell’associazione Catanzaro nel pallone, Enzo Minicelli, ha ringraziato il folto pubblico presente dando appuntamento alla prossima edizione, la decima.


Maurizio Martino