REGGINA-CATANZARO 1-0: tabellino, commento, hilites e pagelle

REGGINA-CATANZARO 1-0: tabellino, commento, hilites e pagelle
aprile 09 20:01 2017

 La Reggina batte il Catanzaro per 1 a 0

marcatore: 61′ Kosnic
REGGINA 
– 3-5-2 – Sala; Gianola, De Vito, Kosnic; Cane, Bangu, Botta, De Francesco, Porcino; Coralli (45′ Leonetti), Bianchimano. A disposizione: Licastro, Maesano, Carpentieri, Knudsen, Tripicchio, Cucinotti, Romanò, Mazzone, Tommasone. Allenatore: Zeman

CATANZARO – 4-4-2 – De Lucia; Esposito, Prestia, Sirri, Sabato; Icardi, Maita, van Ransbeeck (73′ Bensaja), Mancosu (68′ Basrak); Sarao, Giovinco (62′ Gomez). A disposizione: Svedkauskas, Pasqualoni, Patti, Leone, Campagna, Njiki, Imperiale. Allenatore: Erra

arbitro: Proietti (Terni)         assistenti: Guddo-Ruggeri

ammoniti: Gianola, Porcino, Bianchimano (R), Esposito, Prestia (C)

note: spettatori paganti 1947 (371 ospiti), quota paganti: 13868 euro. Abbonati 2758, quota abbonati: 18412,33 euro. Spettatori presenti: 4705. Incasso totale: 32280,33 euro

————–

Sintesi –

Doveva essere un Catanzaro arrembante alla ricerca dei tre punti. E’ sembrata una squadra che ha vivacchiato per tutto il primo tempo accontentandosi del punticino, sperando andasse bene anche ai padroni di casa. Invece al primo buco difensivo gli amaranto non ci hanno pensato due volte cogliendo il secondo successo consecutivo che di fatto li pone al di fuori della zona rischio dopo l’exploit di Taranto.
E meno male che il segnalinee al 70° ha colto Leonetti in off side (che dalle immagini sembra inesistente) altrimenti la gara sarebbe stata subito chiusa. Tuttavia i giallorossi hanno un motivo per recriminare. Al 78° Basrak lancia in area Esposito che fionda di destro.
La palla sbatte sotto la traversa urta oltre la linea e torna in campo. La terna arbitrale fa continuare ma già dal rallenty si vede che la sfera ha oltrepassato per intero la linea di porta. Peccato.  
Troppo poco comunque per una squadra che negli scontri diretti fa la figura dell’agnello sacrificale, proprio perché nei play out ci si scontra con le avversarie alla propria portata. E fino ad ora la squadra di Erra (il cambio di Giovinco???) e di Cosentino (perdere sempre nella sua Reggio che effetto fa, presidente?) non sembra proprio una squadra capace di imporsi con le piccole. Sarà forse perché è stata costruita con la mentalità vincente del direttore Preiti?

PAGELLE

DE LUCIA          6,5      Su Bangu intervento miracoloso ma la corta respinta è presa da Kosnic che realizza il gol vittoria dopo il fischio finale scaglia il pallone su un irritante Bianchimano si accende un piccolo parapiglia ma tutto rientra dopo un po’

 

ESPOSITO          6,5         Ha giocato bene dando qualita’ alla corsia destra belle progressioni una delle quali la conclude colpendo la traversa la palla oltrepassa la linea ma non secondo arbitro e guardialinea che non concedono il gol del pareggio alle Aquile.

 

SABATO             6         Il suo contributo c’è non lesina impegno autore di qualche cross pregevole che non viene sfruttato abbastanza dagli attaccanti giallorossi.

 

PRESTIA            6,5      Bianchimano Coralli e Leonetti non passano la Reggina segna grazie alla scaltrezza nel battere un calcio d’angolo a sorpresa nel finale partecipa all arrembaggio finale ma la sua azione frutta solo la conquista di un calcio d’angolo

 

SIRRI                 6        Esce spesso vincente da quasi tutti i contrasti ,interpreta bene il suo ruolo a volte anche con gran disinvoltura

 

MANCOSU           6,5     Ha spinto tanto sulla sua fascia di competenza non trova lo spunto vincente ma autore di una prova di generosita’ con tanti ripiegamenti.

 

ICARDI                6       Battaglia a centrocampo facendo valere la sua prorompenza solo alcune volte per poi perdersi tra le maglie amaranto

 

VAN RANSBEECK   6       Partecipa bene al fraseggio della manovra giallorossa ci mette anche tanto agonismo

 

MAITA                 7       E’ un doppio derby per lui che è nato calcisticamente a Reggio,comanda a centrocampo con classe e autorita’ fa vedere tutte le sue doti tecniche e sfoggia la migliore prestazione stagionale macchiata solo da una sconfitta ingiusta

 

SARAO                 5,5      Poco lucido quest’oggi segno che forse bisognava farlo riposare un turno in panca,cerca in alcuni frangenti la soluzione con tiri velleitari piuttosto che appoggiare verso i compagni meglio piazzati

 

GIOVINCO             6       Palla al piede potrebbe sempre creare qualcosa di pericoloso anche in questa partita molto fisica e sinceramente non capiamo perchè Erra per l ennesima volta lo sostituisce anzitempo al minuto 62,senza di lui il Catanzaro e piu’ prevedibile

 

GOMEZ                 5.5   Pochi palloni mai pericoloso

 

BENSAYA               S.V

 

BASRACK                S.V.

 

ERRA                     5,5  Il Catanzaro ha un risultato solo rispetto alla Reggina vincere e agguantarla a quota 35,la partita la prepara perbene è il Catanzaro a farla sopratutto nel secondo tempo dove gli amaranto abbassano il baricentro con un classico 5-3-2 e le Aquile piu’ volte danno la sensazione di trovare il vantaggio da un momento all’altro,finche’ una ripartenza causa un calcio d’angolo a favore della squadra di Zeman la battuta perspicace spiazza tutti e regala il gol vittoria. La risposta del mister giallorosso è la sostituzione del capocannoniere Giovinco con Gomez una scelta azzardata che non causa benefici alla sorte funesta di una sconfitta immeritata.

A cura di Raffaele Pedulla’

  tags:
  Categoria: