A Lombardia, Veneto e Toscana il 55° Torneo Regioni

giugno 06 22:03 2016

Una gran festa riuscita per il calcio giovanile italiano, un esame di laurea superato a pieni voti per il Comitato Calabria.  Questo in sintesi il 55° torneo delle regioni LnD che per una settimana (VIDEO INAUGURAZIONE) con 2000 presenze ha riempito di gol ed entusiasmo 15 impianti sparsi in varie province e soprattutto quello del Centro tecnico federale di Catanzaro Sala dove oltre a vari incontri di qualificazione si è concentrata la giornata delle quattro finalissime.

Di particolare intensità il minuto di raccoglimento osservato prima di ogni gara per il maresciallo catanzarese Silvio Mirarchi, ucciso poche ore prima durante un servizio antidroga a Marsala e la cui memoria è stata omaggiata dalle autorità intervenute come il questore Racca,il capitano dei Carabinieri Piccione ed il sindaco Abramo.Sul versante agonistico il medagliere ha assegnato ben due ori alla Lombardia, uno al Veneto ed uno alla Toscana per un livello tecnico alquanto apprezzabile.

La finale Giovanissimi ha visto in campo Lazio e Lombardia. In vantaggio con Preti i laziali si fanno raggiungere da un gol di Rovella proprio sul finire. E come in semifinale, dopo gli extratime si va sul dischetto dove la Lombardia prevale 6-5 ai rigori ad oltranza, grazie a Di Mango autore di una deviazione prodigiosa su Malorni.

Nella categoria Allievi si affrontano il Veneto che aveva eliminato seccamente la Lombardia ed il Lazio sbarazzatosi a suon di gol della Toscana. La selezione del nordest si aggiudica il titolo con due reti del tandem Catel-Barbon già decisivo il giorno prima.Per il Lazio una domenica da dimenticare con due finali consecutive perse, la prima ai rigori, la seconda per maggior merito degli avversari ma anche per un paio di episodi sfortunati.

Molta simpatia e qualche motivo di apprensione per un paio di infortuni nella finale Femminile che ha visto la Lombardia primeggiare dopo aver battuto 2-1 la sorprendente realtà del Bolzano, orfana del suo bomber Bielak rientrata per impegni personali dopo la tripletta inflitta in semifinale alla Emilia Romagna. Nonostante il tifo sugli spalti le ragazze della provincia autonoma si fanno sorprendere dalle lombarde che sfruttano sole e brezza a favore per andare a segno  dalla distanza con la Grumelli e la Benincaso. Bolzano tenta di riaprire la questione con la rete di Reiner ma il risultato non cambierà piu’.

Tribuna piena di amici, parenti, osservatori e semplici spettatori quella che ha accolto la finale Juniores, la più attesa, visto che piu di un giocatore sembra pronto per il gran salto.  Sotto la direzione della terna guidata dal crotonese Masseria scendono la Puglia, che ha dilagato sull’Emilia Romagna, e la Toscana che ha piegato di misura la Campania con uno dei gol più veloci di tutti i Tornei. Stavolta proprio in avvio i toscani vengono sorpresi dal bel gol di Manisi che manda in estasi i supporters del Tavoliere arrivati in via Contessa Clemenza. Ma la squadra di mister Gatti è ben determinata e crea diverse azioni da rete. In una di queste Ceramelli conclude in gol una bella manovra insistita sulla destra e riporta l’equilibrio. Nella ripresa succede poco e quando già i riflettori preludono ai supplementari la Toscana infligge il colpo di grazia con una botta risolutiva di Manè.

GUARDA ANCHE LA SUGGESTIVA CERIMONIA DI INAUGURAZIONE AL PARCO DELLA BIODIVERSITA’

GUARDA ANCHE LA PRESENTAZIONE DEL TORNEO LND AL CENTRO FEDERALE FIGC CALABRIA

GUARDA ANCHE L’ANNUNCIO DATO DA NINO COSENTINO SUL TORNEO REGIONI IN CALABRIA

 

  tags:
  Categoria: