Addio Paolo, giallorosso doc scomparso durante la ‘sua’ vittoria

Si chiamava Paolo Cantafio e se n’è andato forse nel modo in cui desiderava, se mai si possa scegliere come andare via da questa Terra.

Aveva 75 anni e da qualche tempo soffriva di un male che lo aveva alla fine costretto a disertare il puntualissimo viaggio che da Crotone sosteneva alla volta del capoluogo di regione per assistere alle gare del Catanzaro.

Dal ’77 Paolo si era trasferito nell’allora città della provincia madre dove ha espletato con onore e merito il ruolo di funzionario Inps.

La fede per i giallorossi è stata sempre inossidabile e per questo viaggiava con diversi tifosi della provincia crotonese alla volta del Ceravolo.

Puntuali anche le sue partecipazioni alle trasmissioni televisive condotte dal nostro direttore Nico De Luca in cui – critico e propositivo specie durante la gestione Cosentino- entrava in diretta con il suo autorevole “Sono Paolo da Crotone”.

Domenica 6 novembre, mentre Iemmello e Curcio stendevano i rossoblu, Paolo ha avvertito un peggioramento delle condizioni da cui non si è più ripreso.

I funerali si sono svolti martedì 8 nella chiesa di S. Rita. Alla moglie, alle figlie ed ai nipoti le condoglianze di CatanzaroTv e di tutta la tifoseria giallorossa.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


quattro − quattro =