AMA Calabria, il cartellone di spettacoli al Comunale di Catanzaro

Una rosa di spettacoli che racchiudono l’essenza dell’arte. AMA Calabria torna a Catanzaro con una stagione teatrale ricca, tanto sul fronte qualitativo quanto sul fronte dei nomi di fama nazionale e internazionale che calcheranno il palco del Teatro Comunale, in cui si svolgeranno tutti i 14 spettacoli previsti nel cartellone.

Nella conferenza stampa svoltasi questa mattina al Teatro Comunale, alla presenza del sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, dell’assessore alla Cultura Donatella Monteverdi, dell’assessore al Turismo Antonio Borelli, della presidente di Amici della Musica Catanzaro, Daniela Faccio, e della prevista partecipazione di Ersilia Amatruda, dirigente del settore cultura della Regione Calabria, non presente per impegni lavorativi e alla quale il direttore artistico Francescantonio Pollice ha mandato i suoi saluti, sono stati presentati gli spettacoli della nuova stagione, che inizierà il 27 ottobre 2022 e si concluderà il 28 aprile 2023.

Sarà una programmazione trasversale in cui si incontreranno musica, danza e recitazione, ponendo un occhio di riguardo anche alle realtà teatrali calabresi, come già avvenuto negli anni precedenti. La rassegna teatrale è stata pensata dal direttore artistico Francescantonio Pollice appositamente per soddisfare i molteplici interessi degli spettatori che, nel corso degli anni di attività dell’associazione, si sono affezionati sempre più alla proposta culturale e artistica messa a disposizione della città.

 POLLICE

È il direttore artistico, Francescantonio Pollice, ad esporre il programma dell’intero cartellone: «Siamo alla quarta stagione qui a Catanzaro e permettetemi di esprimere la soddisfazione dell’associazione per una iniziativa culturale che va consolidandosi nella città capoluogo grazie all’attenzione sempre crescente del pubblico e della stampa non solo cittadina per quanto sino ad oggi è stato realizzato. Sono 14 appuntamenti di particolare qualità che fanno della stagione AMA Calabria di Catanzaro, insieme a quella di Lamezia Terme. 

FIORITA

«Ci tenevo ad essere qui oggi, e qui l’amministrazione non ha nessun merito perché questa stagione teatrale ci sarebbe anche se noi non ci fossimo. Al contrario, se non ci foste voi, questa città sarebbe più povera. Siamo qui per testimoniare la tenacia e la determinazione con cui AMA Calabria e il Teatro Comunale hanno messo su queste stagioni teatrali, in anni non facili e, probabilmente, ci aspettano mesi difficili perché ci apprestiamo ad una tempesta economica che non sarà di poco conto, per questo teatro e cultura possono avere un ruolo essenziale».

FACCIO

Daniela Faccio, presidente di Amici della Musica Catanzaro: «Sono rappresentante di questa associazione che collabora con AMA Calabria da più di 10 anni. Abbiamo fatto una fusione che, per noi, è stata una salvezza, in quanto non c’erano sussidi di alcun genere. Una fusione che ha permesso comunque di mantenere la nostra autonomia e indipendenza. In virtù di questo dico di allontanare da noi qualsiasi campanilismo, siamo una unità che può lavorare insieme. E’ importante fare rete così come è importante applicare questa stessa massima al legame cuturale instaurato da AMA Calabria tra Catanzaro e Lamezia».

CARTELLONE

Il programma di quest’anno porta in scena eventi in grado di toccare ogni sfaccettatura artistica, senza riserve. Ad inaugurare la rassegna sarà Giampiero Ingrassia, figlio d’arte, grande mattatore amato dal pubblico che sarà protagonista di Faust e la ricerca dell’eterna giovinezza” (27 ottobre), nella duplice e innovativa veste di Faust e Mefistofele, seguito dall’opera teatrale carica di mistero e diretta da Moni Ovadia, “Nota stonata” (10 novembre), con protagonisti Giuseppe Pambieri e il catanzarese Carlo Greco. Il cabarettista conosciuto a Zelig, Flavio Oreglio, esporrà il suo “Discorso sul metodo dell’attore comico” (2 dicembre), performance sull’arte del sorriso e le sue implicazioni sociali, politiche, scientifiche e storiche.

Il nuovo anno si aprirà con “Il diario di Adamo ed Eva” (19 gennaio), opera tratta dall’omonimo libro di Mark Twain che vedrà in scena Corinne Clery e Francesco Branchetti, intenti a narrare come siano andate le cose tra uomo e donna secondo il mito della Creazione; a seguire Vanessa Gravina che con Giulio Corso e una Compagnia formata da 8 attori, sarà la protagonista del dramma giudiziario di Agatha Christie, “Testimone d’accusa” (4 febbraio).

Il duo composto dalle scoppiettanti Nancy Brilli e Chiara Noschese porterà in scena “Manola” (23 febbraio), avvincente storia scritta da Margaret Mazzantini. AMA Calabria apre la consueta finestra al teatro calabrese con “Elegia per la principessa barbara. A proposito di Medea” (3 marzo), che vede la partecipazione di Teresa Timpano, Francesca Ciocchetti e Filippo Gessi.

Una serata dedicata ad Antonio De Curtis, straordinario artista italiano che nel suo genere rimane insuperato e insuperabile, sarà ripercorsa in “L’ombra di Totò”, grazie alle interpretazioni di Yari Gugliucci, Annalisa Favetti e l’attrice catanzarese Vera Dragone (10 marzo).

Nell’adattamento teatrale del film “Quasi amici (23 marzo), la coinvolgente coppia Massimo Ghini e Paolo Ruffini, sarà protagonista di una storia dalle emozioni profonde. Denny Mendez e Francesco Branchetti proseguiranno la rassegna teatrale con “Cose di ogni giorno” (30 marzo), raccontando la storia di una famiglia contemporanea in cui salta l’equilibrio quotidiano. Divertimento e ironia concluderanno la stagione di AMA Calabria. Biagio Izzo, uno dei più amati mattatori della comicità teatrale italiana, presenterà il suo nuovo spettacoloLa coppia strana” (28 aprile) con Mario Porfito.

MUSICA E DANZA

AMA Calabria ha, come scopo primario, quello di proporre una stagione teatrale trasversale, ricca di diversi spunti artistici che possano stimolare i trasversali interessi degli spettatori. Per questo motivo, all’interno del cartellone, saranno presenti spettacoli di musica e danza. Il primo di questi sarà “Preludes” (25 novembre), con Anbeta Toromani, Alessandro Macario e Amilcar Moret Gonzales, tre stelle della danza internazionale, interpreti sulle coreografie di Massimo Moricone di una serie di celebri preludi di Chopin, Debussy, Rachmaninov e Bach eseguiti dal vivo dalla pianista Sofia Vasheruk.

In programma anche un omaggio a Piazzolla con “Astor, un secolo di tango” (15 dicembre) del Balletto di Roma, con la musica dal vivo del bandoneonista di fama internazionale Mario Stefano Pietrodarchi. Non mancherà il tributo di Stefano Di Battista (Sax alto e soprano), Fred Nardin (piano), Daniele Sorrentino, (contrabbasso) e André Ceccarelli (batteria) (14 aprile)a Ennio Morricone. Il sassofonista riproporrà le musiche del suo ultimo abum “Morricone Stories”.

ABBONAMENTI

«Gli spettatori per noi sono la vera ragione per cui tutto questo esiste. Con ciascuno degli spettatori intendiamo costruire e mantenere un forte rapporto d’identità culturale», è il direttore artistico Pollice che, oltre a presentare il cartellone della stagione teatrale, espone anche le innovazioni riguardanti i costi degli abbonamenti e dei biglietti di ogni spettacolo.

«Il singolo spettatore che viene ad un solo spettacolo è già parte di noi – continua Pollice -; per lui, nonostante tutto aumenti, abbiamo voluto mantenere sostanzialmente invariato il costo dei biglietti, diversificato per spettacoli e settori. Ancor di più, è parte di noi, chi decide di seguirci per l’intera stagione con condizioni di abbonamento assai favorevoli: ben il 40% di sconto sull’ammontare complessivo dei biglietti degli spettacoli: 1° ordine 240 euro per 14 eventi quindi 17 euro a spettacolo a fronte di un costo del biglietto di 35 e 30 euro e 2° ordine 200/180 euro per 14 eventi quindi 14 euro e 12 euro a fronte di 30 e 25 euro per il biglietto».

Per l’acquisto di biglietti e abbonamenti potranno essere utilizzate sia la Carta del Docente che App 18 oltre alle provvidenze di Carta Giovani Nazionale, lo strumento digitale per le ragazze e i ragazzi tra i 18 e i 35 anni residenti in Italia, che consente l’accesso agevolato anche alla fruizione culturale. L’acquisto dei titoli di accesso e degli abbonamenti agli spettacoli potrà essere effettuato presso la biglietteria del Teatro Comunale di Catanzaro aperta tutti i giorni dalle ore 17,00 alle ore 21,00 è on line all’indirizzo: https://www.amaeventi.org/catanzaro-st2223/.

Infine, Pollice, a conclusione, ha presentato un’ulteriore agevolazione: «La nostra associazione ritiene che lo sviluppo della regione, anche nel settore culturale, passi attraverso una forte sinergia fra le due città più grandi dell’area centrale della Calabria Catanzaro e Lamezia, è rappresentata dal fatto che gli abbonati della Stagione teatrale AMA Calabria di Catanzaro potranno acquistare biglietti degli spettacoli di Lamezia Terme, nello stesso ordine relativo all’abbonamento posseduto, con lo speciale sconto del 50% fino ad esaurimento dei posti disponibili della promozione».

I biglietti degli spettacoli potranno essere acquistati presso la biglietteria del Teatro Comunale di Catanzaro, oppure s’invita a consultare il sito www.amaeventi.org, per l’acquisto on line. Per ulteriori informazioni ci si potrà rivolgere alla segreteria al numero telefonico 0961.741241 e 389.0670191 o contattandoci alla mail info@amacalabria.org

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


15 + 15 =