Bombe sulla città del ’43: Fiorita omaggia caduti

Il sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, ha reso omaggio al monumento ai caduti del bombardamento di Catanzaro del 1943, nel Cimitero di via Paglia.
“Ho voluto lasciare personalmente un segno davanti al monumento che ricorda il tragico bombardamento della città, a poche ore dalla ricorrenza degli ottant’anni che cadrà domenica 27 agosto. Quel terribile evento, che vide Catanzaro tra le città italiane più colpite dagli Alleati impegnati nella lotta al nazifascismo, nel corso della Seconda Guerra Mondiale, causò centinaia di vittime e la distruzione di molte parti del nostro territorio.
Nella stele, sotto cui ho deposto i fiori a nome di tutti i catanzaresi di oggi, sono scolpiti i volti impauriti dei nostri concittadini di ieri che, nell’agosto 1943, hanno visto irrompere nelle loro case e per le strade della propria città la tragedia di una guerra totale che stava sconvolgendo l’Europa e il mondo.  La nostra comunità – non dimentichiamolo – grazie allo spirito di solidarietà dimostrato dopo i bombardamenti, è stata insignita, nel 2022, della Medaglia d’Oro al Merito Civile da parte del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.
Molti anni fa, il sacrificio di tanti italiani ha contribuito, in qualche modo, alla costruzione di una società libera e democratica. Ma le guerre non sono finite nel mondo e anche in Europa, ancora una volta, tornano a cadere bombe dal cielo sulle scuole, le case, per le strade di città e villaggi inermi.
Questa ricorrenza che oggi commemoriamo, per la quale l’Amministrazione comunale ha in calendario una serie di iniziative, è, quindi, l’occasione, non soltanto per riflettere sulla storia travagliata del Novecento ma anche sulla barbarie delle guerre di ieri e di oggi e sulla necessità di costruire comunità coese e pronte a dare il meglio per difendere i diritti dei più deboli e i valori della pace e della libertà”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


diciannove − uno =