C. Italia, ko (3-1) ma buon allenamento giallorosso a Modena

Privo di numerosi elementi (tra cui Pontisso, Fazio, Martinelli, Vandeputte) e con pochi giorni di ritiro nelle gambe, il nuovo Catanzaro 2022/2023 scende in campo a Modena, nel preliminare di Coppa, al cospetto di una neopromossa in B.

La squadra di Vivarini non dispiace ma lo svantaggio già al primo minuto converge la partita verso una qualificazione al turno successivo della squadra più quotata.

Sul fronte tattico invece la formazione giallorossa non è affatto dispiaciuta con buone trame ed azioni interessanti a cui manca ancora profondità ed efficacia. La squadra di patron Noto – che ha lanciato il suo grido d’assalto ufficiale alla serie B – proviene da un altro play off scippato da forze esterne e deve presentarsi ai nastri di partenza del campionato non solo in piena forma ma ad organico completo. Attualmente infatti la squadra è stata confermata nei suoi punti cardine (tranne il portiere Branduani e l’esterno destro Bayeye) ed attende altri puntelli fondamentali perchè in campo sia designata come prima protagonista del girone. Da segnalare il primo gol stagionale messo a segno da Tentardini

La cronaca

Dopo nemmeno un minuto i canarini sono in vantaggio: cross dalla sinistra di Tremolada e Silvestri mette in rete. Insiste il Modena e tutte le azioni passano dai piedi del trequartista Tremolada che al 3′ minuto con un bel traversone trova la testa di Diaw che non inquadra la porta. Il Catanzaro ristabilisce le distanze di gioco ma non si rende pericoloso. Al 35′ minuto Magnino recupera un bel pallone sulla trequarti e poi serve Diaw che si invola verso la porta avversaria e mette in rete, ma l’assistente alza la bandierina e segnala la posizione di fuorigioco dell’attaccante gialloblù. Ma nel recupero del primo tempo, il Modena raddoppia: ancora assist di Tremolada per Diaw che si trova davanti a Fulignati e con un preciso tiro rasoterra fa 2-0. Si chiude, così, un primo tempo equilibrato con due lampi gialloblu ed un gran caldo.

Nella ripresa, al 54′ minuto, perfetto lancio di Gerli per Diaw che di prima intenzione mette dentro, ma l’attaccante canarino era in evidente posizione di fuorigioco che è stata prontamente segnalata dall’assistente. Seconda rete annullata all’attaccante.

Al 59′ minuto, invece, il Catanzaro accorcia: Tentardini sfrutta un errore di Seculin che non trattiene un pallone apparentemente innocuo e il numero 3 giallorosso ne approfitta mettendo in rete. Gli ospiti crescono ma non producono occasioni. Il Modena è cinico e confeziona, al 74′ minuto, la terza rete: cross dalla trequarti di Panada e perfetta girata al volo di Magnino che si infila alle spalle di Fulignati. E’ il 3-1 che ripristina le distanze. Nel finale i tentativi del giallorossi calabresi non trovano esito positivo, mentre il Modena riesce ad amministrare il vantaggio. Dopo otto minuti di recupero la gara finisce permettendo al Modena di giocarsi il prossimo turno contro il Sassuolo nel derby emiliano.

Il tabellino

Reti: 1′ Silvestri, 46′ pt Diaw, 59′ Tentardini, 74′ Magnino

Modena (4-3-1-2) Seculin; Ciofani (46′ Oukhadda), Cittadini, Silvestri, Azzi; Magnino, Gerli (89′ Battistella), Armellino (65′ Panada); Tremolada (46′ Mosti); Falcinelli (65′ Giovannini), Diaw. A disposizione: Gagno, Narciso, Oukhadda, Ponsi, Pergreffi, Renzetti, Piacentini, Duca, Mosti, Battistella, Panada, Giovannini, Minesso, Bonfanti, Abiuso. All. Tesser

Catanzaro (3-5-2) Fulignati; Scognamillo, Brighenti, Gatti; Rolando (78′ Sounas), Cinelli (60′ Welbeck), Verna, Bombagi, Tentardini (65′ Bearzotti); Biasci (65′ Vazquez), Cianci (65′ Iemmello). A disposizione: Rizzuto, Sala, Welbeck, Bearzotti, Sounas, Pontisso, Megna, Vazquez, Iemmello. All. Vivarini

Arbitro: Sig. Perenzoni di Rovereto Ammoniti: Ciofani, Armellino, Gatti

Note: Spettatori 4616 (311 ospiti)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


tre + 8 =