Convenzione tra Ordine Avvocati e scuola Tae Kwon Do Guerra

SPORT E PROFESSIONI

“L’Arte Marziale è lo spirito di chi con una semplice lancia può far fronte, in nome della dignità, all’arma più potente, più sofisticata. Questo è lo spirito dell’Arte Marziale e, in definitiva, dell’uomo”.
Se alle parole di Taisen Deshimaru Roshi, sostituissimo arte marziale con la professione dell’avvocato, il significato dell’aforisma rimarrebbe invariato.

In effetti, come ha sottolineato Talerico “Dignità, passione e lealtà sono i trait d’union che legano la figura dell’Avvocato a quella dell’atleta che lotta per i propri obiettivi’.

Diceva Jackie Chan che “Le arti marziali non servono per ferire le persone, ma per proteggerle”, in questo l’Avvocato spinto dal suo animo si erge come tutore dei diritti.

Sulla stessa linea d’onda il Maestro Tonino Guerra e Giampaolo Mungo, direttore sportivo della società sportiva, i quali nell’esprimere la soddisfazione per l’accordo, hanno rimarcato l’importanza formativa delle discipline marziali, in particolar modo per i bambini.

Si muove su questa comunione d’intenti la convenzione stipulata fra il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Catanzaro, rappresentato dal presidente avv. Antonello Talerico e la Società benemerita catanzarese TaeKwonDo Guerra della F.I.Ta.

gli allievi

E sotto la eco del mantra ‘Mens sana in corpore sano’ (il cui connubio viene tramandato con immarcescibile efficacia fin dalla sua coniazione da parte di Giovenale ai tempi del Romano Impero), presentare questa convenzione, significa anche illustrare le grandi agevolazioni di cui usufruiranno gli iscritti al Coa di Catanzaro.

A cominciare dalla possibilità di poter praticare una nobile arte marziale con una scontistica dedicata ad avvocati, praticanti e financo i loro familiari.

Non meno importante è l’opportunità di essere seguiti da uno staff ultraqualificato che svolge questa disciplina con costante passione e preparazione sportiva agonistica da 40 anni.

i maestri

Fra questi si annoverano – oltre al già citato Maestro Tonino Guerra, i maestri Maria Fragale (responsabile settore forme) e Anna Guerra (Direttore Tecnico e Fisioterapista sociale), ben 19 collaboratori in possesso del titolo di cintura nera (tra cui ben 7 cinture rosa) e last but not least il campione italiano Gabriele Arcuri.

Anche i disabili sono al centro dell’attenzione.

A tal proposito la presenza fra gli istruttori del campione italiano di ParaTaekwonDoka classe P50 (in carrozzina) Giuseppe Corasaniti, conferma l’attenzione rivolta dal Gruppo Sportivo di Tonino Guerra anche a chi nonostante le oggettive difficoltà non intende mai arrendersi, ma anzi continua a lottare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


4 × 4 =