Doppia emergenza idrica, Sorical: “Erogazione quasi standard”

Sono in corso i lavori di riparazione della condotta dell’acquedotto Simeri- Passante, adiacente il fiume Alli.

Da questa mattina squadre della Sorical stanno procedendo agli scavi per intercettare il punto di rottura della condotta per poter procedere in sicurezza alla riparazione. I lavori che sono stati anticipati dalla chiusura dell’impianto di rilancio di Magisano cui è seguito il fermo dell’impianto di potabilizzazione Santa Domenica.

L’operazione di riparazione è stata programmata questa mattina, dopo un’attenta valutazione dei tecnici, per poter garantire l’approvvigionamento dei serbatoi alimentati dall’Ipot per tutta la notte; inoltre, si è rappresentata la difficoltà ad operare in sicurezza nella fase degli scavi.

Questa mattina dalle ore 6 sono stati avviati i lavori che sono consistiti nello svuotamento completo della condotta con il fermo dell’impianto di pompaggio di Magisano. Nonostante la rottura, individuata ieri pomeriggio nelle adiacenze del fiume Alli, Sorical ha continuato ad erogare 390 litri al secondo contro i 430 abituali, così ripartiti;

Quota 470  130 l/s  contro i 158 a regime;

Quota 395  70 l/s contro gli 85 l/s

Quartieri bassi 186 l/s contro i 188 l/s

Un altro disservizio si è registrato nella notte su un altro acquedotto. Alle ore 2,26 il sistema di allarme ha segnalato il fermo di uno degli impianti di pompaggio dell’acquedotto Corace-rilancio per Santa Maria che alimentano i serbatoi Corvo e S.Maria. Sono state immediatamente allertate le squadre tecniche e il servizio è stato ripristinano a partire dalle ore 5. Al momento l’impianto sta erogando 100 litri al secondo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


5 × 5 =