Il Nautico Petrucci di Catanzaro in visita all’Autorità Portuale di Gioia Tauro (VIDEO)

Eccezionale esperienza per i maturandi del progetto alternanza scuola-lavoro

Una esperienza eccezionale in tutti i sensi quella vissuta dagli studenti del V G del Petrucci-Ferraris-Maresca di Catanzaro. Accompagnati dalla dirigente prof. Elisabetta Zaccone i maturandi dell’Istituto Nautico di Lido, in ottemperanza al dpcm che autorizza le uscite scolastiche nel quadro delle attività di alternanza scuola-lavoro, hanno raggiunto il porto di Gioia Tauro ospiti dell’Autorità Portuale e del commissario Andrea Agostinelli. Prima e forse unica scuola del capoluogo a riprendere a viaggiare in pullman (rispettando rigorosamente tutti i canoni sanitari imposti dalle norme anti-pandemia come controllato dalla polizia prima della partenza) il Petrucci ha raggiunto la maestosa infrastruttura sul Tirreno reggino, notando subito acque pulite e addirittura cristalline.

Siamo molto attenti agli aspetti ecologici – ha detto subito l’ammiraglio Andrea Agostinelli ricevendo la dirigente ed il ragazzi che erano accompagnati dai professori Luigi Trapasso e Maurizio Tinello – ed il rispetto del mare è uno dei nostri punti di forza nelle attività”. I ragazzi hanno informato l’Autorità del progetto Nauticweb che metteranno online i prossimi il 7 e l’8 giugno in concomitanza con la giornata mondiale degli oceani, un progetto che verrà simbolicamente inaugurato con una intervista al commissario di Gioia Tauro Agostinelli. “Questo porto – ha detto l’alto ufficiale livornese da sette anni in Calabria rivolgendosi agli studenti – è il primo scalo di transhipment d’Italia e il dodicesimo in Europa per connettività. Si tratta di una realtà importantissima, anche, per il vostro futuro. Vi invito ad essere orgogliosi e consapevoli delle opportunità che potrebbe offrire a tutti voi per il vostro percorso lavorativo in Calabria, da cui non bisogna emigrare”.

Dopo aver posto qualche domanda specifica all’ammiraglio il Petrucci-Ferraris-Maresca ha donato una maglietta col nome dell’istituto ricevendo il ‘crest’ dell’Autorità Portuale e vari gadget. “Una bellissima esperienza – ha commentato la dirigente Zaccone – sia per i maturandi dell’indirizzo nautico sia per me. Sono sempre più convinta che creare sinergie col territorio faccia crescere la qualità della Scuola. Per loro significa nell’ambito del Pcto toccare con mano quello che si è studiato e sviluppare le competenze spendibili nel mondo del lavoro. Voglio esprimere un pubblico ringraziamento al dott. Eugenio Mercuri ed al suo staff per il progetto Nauticweb di alternanza scuola-lavoro, alla dottoressa Concetta Schiariti dell’Autorità che ci ha assistito, allo stesso ammiraglio che ci ha concesso una esperienza indimenticabile ed a tutti gli operatori portuali.”

Terminato l’incontro con Agostinelli, il pullman dell’istituto catanzarese è stato infatti condotto per una visita guidata lungo i chilometri dell’immensa area portuale, arrivando fino alle banchine dove i ragazzi hanno assistito dal vivo alle operazioni di caricamento dei containers su alcune navi, una delle quali – tra le più grandi al mondo – è salpata sotto i loro occhi tra le immancabili foto e video ricordo. Rientrando dalla zona doganale, con tanto di staffetta apripista, la guida ha mostrato il nuovo interporto ed il gateway ferroviario che consentiranno a breve la più efficace interconnessione di trasporti mare-gomma-rotaia per uno sviluppo speriamo definitivo dello scalo calabrese.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


15 − uno =