La roulotte-rifugio di Salvatore abbandonata in pineta

Era 1l 19 luglio del 2021 quando qualcuno scorse il corpo senza vita di Salvatore Casaccio, che trascorreva le notti al riparo (si fa per dire) di un edificio in costruzione.

Nella pineta di Giovino, zona prospiciente lo scientifico Fermi, giacciono i resti di una vecchia roulotte. Era la ‘casa’ in cui in precedenza Salvatore trovava un minimo di riparo prima che qualche vandalo la rendesse completamente inservibile.

Per il decoro dell’ambiente e soprattutto per la memoria del povero ‘invisibile’ Salvatore sarebbe il caso di sgombrare quel rottame restituendo dignità al posto ed al ricordo di chi non c’è più

La tragica scoperta a luglio 2021

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


9 + 9 =