Lite alle poste: marocchino in prognosi riservata, 56enne in arresto

CROPANI MARINA

Lo ha lasciato a terra sanguinante poi è andato allo sportello per sbrigare i suoi affari davanti a gente atterrita.

E’ successo il 28 agosto a Cropani Marina dove il mancato rispetto di una fila d’attesa alle poste aveva causato la violenta aggressione ad un 49enne marocchino.

A distanza di qualche settimana i carabinieri di Catanzaro hanno arrestato un 56enne di Sersale con l’accusa di gravi lesioni.

L’ aggressione era avvenuta il 28 agosto scorso, negli uffici postali di Cropani Marina (Catanzaro) dove il pastore, davanti a diverse persone, aveva sferrato alla vittima calci e pugni provocandole trauma cranico, frattura del naso e rottura di denti. Subito dopo, con disinvoltura, l’aggressore aveva continuato le operazioni di sportello.

L’extracomunitario era stato soccorso e trasportato in ospedale nel capoluogo in prognosi riservata. I militari della stazione di Cropani, incrociando diversi dati descrittivi, hanno individuato l’assalitore, già noto alle forze dell’ordine.

Contro di lui il gip del tribunale di Catanzaro ha emesso ordinanza di misura cautelare agli arresti domiciliari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


7 + 6 =