‘Ndrangheta, catturato il latitante di Guardavalle Gallace – VIDEO

IL BLITZ AD ISCA SULLO JONIO

E’ finita all’alba la latitanza di Cosimo Damiano Gallace, 60enne di Guardavalle (Catanzaro), ritenuto il reggente della omonima cosca di ‘ndrangheta. I carabinieri del Nucleo investigativo di Catanzaro, assieme al G.I.S. ed allo squadrone eliportato “Cacciatori Calabria”, lo hanno arrestato dopo minuziosa perquisizione, in un appartamento annesso ad una cava di inerti a Isca sullo Ionio, nel basso soveratese.

Gallace, che al momento dell’arresto non ha opposto resistenza, era ricercato da un anno dovendo scontare una pena di 14 anni per associazione di tipo mafioso dedita al traffico di stupefacenti. Il capocosca si trovava all’interno di un bunker che si apriva ruotando uno dei tre pomelli di un attaccapanni, mentre il resto della famiglia, tra cui una bimba di appena 4 anni, riposava nelle stanze da letto.

In un trolley rinvenuto nella casa anche mazzette di soldi in contanti per un totale di 35mila euro, un tablet, 9 cellulari, sim telefoniche non ancora usate ed un hard disk collegato all’impianto di sorveglianza esterno.

Il capo della ‘ndrina di Guardavalle, che ha articolazioni nel Lazio ad Anzio e Nettuno, in Lombardia, Piemonte e Toscana, in precedenza ha già scontato venti anni di carcere quale responsabile della strage di Guardavalle avvenuta all’inizio degli anni ’90 nel centro dello jonio catanzarese.

(LaPresse)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


15 − tredici =