Pineta bruciata: ferragosto a Siano per sensibilizzare rinascita

BELLA INIZIATIVA SPONTANEA

Messaggio di sensibilizzazione per fa rinascere Li Comuni

Qualcuno domani ha deciso di andare ugualmente a consumare il pranzo di ferragosto nello scenario distrutto della pineta di Siano. Un gesto simbolico ma profondo e significativo. A rendersene protagonista “ma aperto a tutti quelli che vorranno aggregarsi” è Tonino Transtevere, noto operatore socio-culturale e sportivo di Catanzaro.

“Ho pensato di dare un segnale diretto e immediato perché la nostra amata pineta deve essere subito restituita alla città”. Città che negli ultimi tempi l’ha un po’ abbandonata, anzi per la verità mai davvero valorizzata nel suo potenziale. Eppure le fiamme che l’hanno avviluppata per oltre 24 ore hanno ferito il cuore dei cittadini, da nord a sud, ed anche tramite social di chi risiede fuori ma ha lasciato qui un po’ della sua anima.

Transtevere porterà con se un tavolino da picnic vicino alla fontanella, accanto ai giochini per bambini, su cui consumerà un po’ di pasta al forno innaffiata da una bottiglia di vino. Probabile la visita del sindaco Abramo e dell’arcivescovo Bertolone informati ed entusiasti dell’iniziativa.

Ogni cittadino che ha a cuore il Bosco Li Comuni, magari prima di mettersi a tavola, potrà raggiungerlo per solidarietà o tenergli compagnia a pranzo o anche solo per un brindisi augurale, dalle 12 in poi. Nel giorno della festa della gita fuori porta e di spensieratezza assoluta di un anno drammatico per la pandemia, Catanzaro vuole dedicare il ferragosto alla sua amata Pineta di Siano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


5 × due =