Figlio ludopatico: angoscia e speranze di un padre – VIDEO

Continua il nostro viaggio all’interno del mondo del gioco d’azzardo.

In questa terza puntata CatanzaroTv.it ha incontrato Giovanni – nome fittizio, volto e voce travisati –  padre di Pasquale, un giovane di 33 anni che da 15 anni lotta con la ludopatia.

Entrambi frequentano gli operatori specializzati del Centro Calabrese di Solidarietà a Catanzaro.

I servizi di riabilitazione del centro calabrese sono offerti nell’ambito del progetto “A Carte scoperte” sostenuto dalla fondazione con il Sud.

Ecco dove rivolgersi in Calabria

CENTRO GAP DI CATANZARO si trova in via degli Abruzzi n.38 ed è aperto tutti i giovedì dalle 14 alle 19 ed è gestito dagli esperti del Centro Calabrese di Solidarietà, ente capofila del progetto “A Carte scoperte”.

CENTRO GAP DI CASTIGLIONE COSENTINO – “Il centro è situato Via De Nicola a Castiglione Cosentino ed è aperto ogni martedì dalle 9 alle 13 e i giovedì dalle 15 alle 19 ed è gestito dalla Cooperativa sociale Il Delfino.

ENTRO GAP TORTORA (COSENZA) – Il Centro Specializzato Gap di Tortora, in provincia di Cosenza, gestito dall’ente partner il Centro d’Accoglienza L’ULIVO situato in Via Fratelli Turati. Questa struttura è aperta ogni venerdì dalle 8 alle 13.

CENTRO GAP DI CROTONE – Il Centro Specializzato Gap di Crotone è gestito dall’ente partner la Cooperativa Agorà Kroton Onlus,  situato in via Via Ruffo, 31 ed è aperto ogni lunedì dalle 14.30 alle 19.30

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


dodici − 8 =